sabato 5 novembre 2011

Decoro, legalità, sicurezza stradale in piazza. Una bella manifestazione per gridare: "Basta Cartelloni!"


E' il modo più democratico per farsi sentire, per mostrare indignazione e proporre soluzioni. Piazza dell'Ara Coeli ha ospitato i comitati, le associazioni, i politici di ogni schieramento. Tutti uniti nella giornata anti-cartelloni organizzata dal Comitato Promotore. A due passi dal Campidoglio perchè si senta più forte la nostra voce in aula Giulio Cesare dove, tra pochi giorni, si discuterà la Delibera di Iniziativa Popolare 'Francesco Fiori'. I 10mila cittadini che l'hanno firmata si aspettano di vederla approvata al più presto.


"I cartelloni soffocano Roma", "Basta offendere la città", "Cartelloni pericolo di morte", sono stati alcuni degli slogan scanditi durante il sit-in.



Incuriositi i turisti di passaggio che si sono domandati come fosse possibile per i romani tollerare l'attuale situazione: intere strade sfregiate da impianti di ogni forma e dimensione, installati senza alcuna regola.


E moltissimi anche i cittadini della capitale che - nel vedere le gigantografie del degrado - ci hanno dato ragione e ci hanno incitato ad andare avanti nella battaglia.

Una manifestazione unitaria e bipartisan, alla quale hanno partecipato esponenti politici di maggioranza e opposizione, comitati e associazioni civiche.

Il consigliere comunale della Lista Civica per Alemanno e membro della Commissione Roma Capitale, Antonino Torre

Il consigliere comunale del Pd e vice-presidente della commissione ambiente, Athos De Luca, assieme ad alcuni cittadini.

Il presidente del XVIII° Municipio, Daniele Giannini (Pdl).

Un primo obiettivo l'abbiamo raggiunto: avere riunito esponenti di maggioranza e opposizione, come il capogruppo del Pdl nel I° Municipio Stefano Tozzi, le consigliere sempre del I° Municipio Nathalie Naim (Verdi) e Stefania Di Serio (Pd). Segno che la nostra lotta è bipartisan e colpisce chi ha a cuore il decoro della città.


Bella anche la partecipazione unitaria di tanti comitati e associazioni. Tra gli altri, Mirella Belvisi del direttivo di Italia Nostra, Giuseppe Scaramuzza di Cittadinanzattiva, Marcello Paolozza della Rete Romana di Mutuo Soccorso, i compagni di lotta del Comitato Cartellopoli (nella foto Alessandro) e tanti esponenti della blogosfera romana.


Una bella giornata, di lotta e proposta. In ricordo di Francesco Fiori, uno dei membri fondatori del Comitato, e dei due giovani morti nell'incidente di giovedì scorso a causa di un cartellone piazzato senza alcuno scrupolo su uno spartitraffico. Alle famiglie di queste vittime della furia cartellonara, il Comitato ha offerto assitenza legale gratuita.

E poi c'è stata l'entrata in campo di un giocatore d'eccezione. Nella nostra squadra da oggi, gioca ufficialmente anche Franco Bernabè, top manager di Telecom. Ma di questo parliamo diffusamente in un altro post.

                                                  BASTA CARTELLONI!!


Ecco i primi articoli sulla manifestazione


15 commenti:

  1. Ottimi! Complimenti e ringraziamenti a tutti gli intervenuti e coloro che si sono dati da fare per organizzare l'evento.

    Da un certo gusto sapere che questo genere di iniziative mettono il peperoncino al c... si qualche assessore.

    RispondiElimina
  2. Bellissimo colpo anche l'intervento di Bernabè...finalmente qualcuno si sveglia!!!!!

    Incredibile che si sia andati avanti così fino ad ora!!

    RispondiElimina
  3. MITICI !!

    E' ora che qcuno si svegli a Roma, non possono preoccuparsi tutti solo del televisore o dell'Iphone..!

    RispondiElimina
  4. Bravi!! E ora ZERO "collaborazione" con questo inqualificabile individuo bordoni che deve solo DIMETTERSI.

    RispondiElimina
  5. Una giornata luminosa a dispetto delle condizioni meteo.
    Dopo quasi due anni di battaglia senza tregua si comincia ad intravvedere qualche speranza di cambiamento.
    Finalmente tutti hanno capito che la nostra non è una "guerra" contro l'attuale amministrazione per partito preso ma per la difesa e la riqualificazione di Roma.
    E' impensabile che ancora oggi 400 soggetti possano piantare un infinito numero di impianti pubblicitari calpestando decoro e sicurezza dei cittadini.
    E' drammatico rendersi conto che ci sono voluti due morti (come sempre in Italia..)per far aprire gli occhi a tante persone.
    Voglio vedere chi avrà il coraggio di votare contro la Delibera.
    Grazie a tutti gli intervenuti e un pensiero anche al nostro amico Francesco Fiori.

    RispondiElimina
  6. da PignetoToday di ieri :
    Incidente a Piazzale Prenestino: furgone abbandonato finito contro un cartellone pubblicitario

    Si è schiantato contro un cartellone pubblicitario in piazzale Prenestino ma all'arrivo dei vigili il conducente non c'era più. Trovata la società proprietaria del mezzo

    di Redazione 05/11/2011



    Leggi tutto: http://pigneto.romatoday.it/prenestino/incidente-piazzale-prenestino-furgone-abbandonato.html
    Diventa fan: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

    BORDONO CONTINUA A RILASCIARE ALLUCINANTI DICHIARAZIONI SENZA LA MINIMA VERGOGNA E CONTINUANDO A NEGARE L'EVIDENZA, QUANTO SI DOVRA' SOPPORTARE ANCORA ?!

    RispondiElimina
  7. Purtroppo non mi sono potuto unire a voi... comunque grazie a nome di tutti quelli che fisicamente non c'erano ma vi sostengono.

    RispondiElimina
  8. ISTALLATO IERI NOTTE - IERI IERI!!!!- PERICOLOSISSIMO MAXICARTELLONE 6x 3 CON PALI RINFORZATI SULLO SVINCOLO V.ISACCO NEWTON-V. PORTUENSE. copre visulae dello svincolo in ULTRAVIOLAZIONE DEL C.d.S!!

    RispondiElimina
  9. La legge vincerà!!!!

    RispondiElimina
  10. E' stata una giornata di festa per me. Perchè stare insieme a chi la pensa come te, a chi lotta contro il degrado, a chi ti fa sentire meno solo è davvero importante. La Roma dei cartelloni non la vediamo solo in pochi oramai. Oggi sono in tanti ad avere aperto gli occhi. Ecco perchè in Campidoglio sono così nervosi. Come faranno ora a proseguire nell'immondo comportamento attento solo alle ditte amiche?

    RispondiElimina
  11. Censito oggi nuovo maxi-cartellone della Screen City a P.le della Radio.

    RispondiElimina
  12. Cartellonari infami6 novembre 2011 17:08

    I banditi non si fermano: stamattina nuovo mostro piantato sulla Nomentana incrocio con via di S.Costanza.
    Scateniamo tutti gli holebusters!!!

    RispondiElimina
  13. OGNI GIORNO CONTINUIAMO A VENIRE SEPOLTI DA CARTELLONI E MAXI-CARTELLONI. BASTA CON LE STRONZATE DI BORDONI!!

    ORMAI E' GUERRA APERTA CONTRO CHI DISTRUGGE ROMA E LE NOSTRE VITE.

    RispondiElimina
  14. ieri sera 6 novembre 2011 un auto si è schiantata contro un cartellone sullo spartitraffico della colombo altezza svincolo prima del palalottomatica in direzione roma

    RispondiElimina
  15. http://www.youtube.com/watch?v=GDp9GyEoesw&feature=related

    RispondiElimina