domenica 3 aprile 2011

Tranne uno e mezzo, il solito assordante silenzio

Allora, vediamo com'è andata la manifestazione sul fronte dell'informazione.


Facciamo molto presto: abbiamo La Repubblica che vi dedica addirittura una bella foto nella prima pagina di cronaca e Il Tempo che la menziona nell’ambito di una breve che dà conto della denuncia presentata dal Consigliere Athos De Luca.




Sul resto della stampa romana, a meno di nostre sviste, non è riportato altro, neanche tra le brevi.

Qualcuno potrebbe pensare che questa volta La Repubblica abbia voluto esagerare una notizia insignificante che tutti gli altri hanno pensato bene di ignorare.

Proviamo allora a verificare qualche dato.

Alla manifestazione hanno partecipato diverse decine di cittadini (diciamo circa una quarantina), incluso un Presidente di Municipio, un Consigliere Comunale e diversi tra assessori e consiglieri municipali. Ha appoggiato e partecipato alla manifestazione il Comitato Promotore della delibera d'iniziativa popolare che, anche se per alcuni immeritatamente, continua a rappresentare le ragioni dei circa 10.000 firmatari della proposta di delibera.
La manifestazione ha voluto sollevare ancora una volta un problema grave, non frutto della fantasia di qualche esaltato ma riconosciuto più volte dalla stessa Amministrazione Comunale.

Ebbene su queste basi la gran parte della stampa romana ha scelto di non far sapere nulla ai propri lettori.

Scelte legittime, per carità, non abbiamo certo la pretesa di decidere noi quali siano le notizie da dare.
Ma non possiamo non rilevare lo stridente contrasto tra la situazione di estremo degrado causato dall'invasione dei cartelloni pubblicitari, riconosciuta a più riprese dallo stesso Sindaco di Roma, e la totale mancanza di attenzione al fenomeno che continua a dimostrare la stampa romana.

A noi appare una mancanza di attenzione e di rispetto anche per i propri lettori. Come faranno infatti coloro che si affidano al Corriere della Sera, o a Il Messaggero o anche a Libero, a sapere che ci sono ancora istituzioni e persone che non si sono arrese all’invasione dei cartelloni ma continuano ad adoperarsi in tutte le sedi per il ripristino del giusto decoro?
D’altro canto siamo consapevoli che il nostro è  ovviamente un giudizio di parte.

Una cosa è certa: nella disastrosa situazione complessiva della città di Roma, di cui il problema dei cartelloni è solo uno degli aspetti, un qualche ruolo deve giocarlo anche l'inadeguatezza, per non dire di peggio, della stampa locale.

Tutto ciò detto, torniamo a rimboccarci le maniche e a spalare l’immenso cumulo di guano che vediamo ricoprire la nostra città.

13 commenti:

  1. Visti i commenti numerosi mi viene da pensare che:
    ..'n frega 'na ceppa a nessuno!

    RispondiElimina
  2. INVECE FREGA A MOLTI, E LA MANUFESTAZIONE LO HA DIMOSTRATO!

    RispondiElimina
  3. venite alle manifestazioni

    RispondiElimina
  4. Ma perchè scomodare il grande Salustri?
    Che 6 uno di quelli "pensaallicazzitua che campicentanni"?
    Fattene una ragione..esiste gente a cui frega e come della propria città, della propria storia, del paesaggio in cui vivono..e adesso torna a vedere "Uomini e donne" e leggere le ultime sulla Roma o la Lazio..magari scannandoti con l'ubriaco al bar dove trascorri le tue giornate.

    RispondiElimina
  5. La cronaca non basta..ABBIAMO CHIESTO PIU' VOLTE UN'INCHIESTA SERIA SU QUESTA VERGOGNA.
    Secondo voi parlando di RACKET il sindaco Alemanno l'ha sparata grossa per lisciarci il pelo o invece ne sa davvero qualcosa?
    SE IN QUESTA VICENDA GLI INTERESSI MILIONARI IN GIOCO HANNO PORTATO A CALPESTARE SISTEMATICAMENTE LE REGOLE (regolamento affissioni vigente, codice della strada, codice dei beni culturali e del paesaggio)come mai essa merita meno "attenzione" da parte della stampa rispetto a vicende come affittopoli, parentopoli e tutti i loschi traffici mafiosi che come una piaga eterna soffocano il nostro paese?
    E' VERAMENTE STRANO, NON CREDETE?

    RispondiElimina
  6. La mia era una considerazione amara, non certo compiaciuta. Sono rammaricato perchè nessuno commentava. E fra quelli che "non gliene frega niente" non ci sono certo io, che anzi ero alla manifestazione. Sarebbe stato più azzeccato far riferimento al personaggio di Pasquino, ma siccome conosco chi usa questo nick, non mi sembrava corretto. E allora, romano vero per romano vero, sempre a favore di Roma e della sua storia, stavolta mi sono firmato Trilussa.

    RispondiElimina
  7. e allora caro Trilussa te chiedo scusa sinceramente..ma sai com'è no?
    Tutti i gufi con gli occhiali che sono venuti qui e su altri blog anti-degrado a impartire lezioni ovviamente sabato stavano....al mare!!
    infortuni virtuali..ma in effetti è singolare che a volte ci siano 30 commenti sulle foto di un cartellonaccio abusivo e manchino approfondimenti e considerazioni su aspetti più significativi come questo della stampa o l'annuncio della manifestazione.
    Misteri del pianeta anti-cartellonaro (pianetino??)

    RispondiElimina
  8. Oggi in una riunione in ufficio un collega si lamentava dei cartelloni a Roma
    Gli ho spiegato che il Comune di Roma è colluso con organizzazioni criminali che hanno in mano il racket delle affssioni abusive.

    RispondiElimina
  9. quando sento qualcuno che si lamenta del degrado romano gli do i link dei blog e gli dico di partecipare, più siamo più possiamo fare pressioni sull'amministrazione

    RispondiElimina
  10. SI CARO ANONIMO ..GIUSTO...ma poi la gente resta a casa..tanto ce sò quegli scemi anti-cartellonari che fanno tutto..Sapessi quante centinaia di anonimi hanno fatto fuoco e fiamme prima su cartellopoli e poi qui..NON LI ABBIAMO MAI VISTI QUANDO SERVIVA LA LORO PRESENZA.
    Magari tu sei diverso..speriamo..

    RispondiElimina
  11. ...maaaaaa, a quando un'altra manifestazione??? che ne dite se la rifacciamo sulla piazza del CAMPIDOGLIO?????

    RispondiElimina
  12. siete usciti fuori tema. Il punto era la stampa. Questi sono i giornali..... non si può far nulla. Quando Veltroni depredava la città in favore dei palazzinari la stampa ha tenuto tutto nascosto. Infatti trasmissioni come report sono un problema non tanto per i politici ma soprattutto per la comunicazione ordinaria ! la stampa mente ! Ve ne siete accorti solo ora ? A cecchignola sud stanno costruendo una tangenziale peggiore di quella di San Lorenzo e nonostante le proteste c'è stato solo un articolo di repubblica !

    RispondiElimina
  13. Ciao, io sono stato fuori Italia e non ho potuto partecipare alla manifestazione.
    Che dire... il ritorno dall'estero è stato sconfortante, dovendo constatare solo negli immediati pressi di casa mia l'installazione di altri 2 impianti pubblicitari, assenti prima della mia partenza, e in più ho visto le foto dell'altro impianto messo alle Terme di Caracalla.
    Tutti bocciano l'inutile PRIP, per cui bisognerà ricominciare da zero e perdere almeno un altro anno prima della presentazione di un'altra proposta o forma di legge ugualmente dannosa come questa.
    Diciamocelo... non c'è speranza per questa città senza dignità.
    Siamo caduti nelle grinfie di Alemanno e del PDL per cui ora ce li teniamo, nella speranza di potercene liberare quanto prima e che possa arrivare un personaggio di spessore a ripulire dall'immondizia la città.

    RispondiElimina