mercoledì 1 giugno 2011

E mo basta ... BASTAAAAA!

Possiamo dire che David Guetta ci ha rotto i c.......?

Caro David Guetta, CI HAI VERAMENTE ROTTO I C.......!

E' la terza volta che ripuliamo Via del Corso dai volantini mostrati in foto. Ed il resto della città è nelle stesse condizioni, come hanno testimoniato altre persone nei commenti ai post del recente passato.


Due giorni fa durante la rimozione abbiamo segnalato la cosa ad un vigile che ha preso uno dei volantini per la segnalazione. Lo stesso agente ci ha però detto che difficilmente si riusciranno a perseguire i responsabili, anche perché sul volantino non ci sono le indicazioni né del committente né della tipografia. Tecnicamente si tratterebbe di stampa clandestina!

Insomma più grave è il reato e maggiori sono le possibilità di farla franca.

Noi non riusciamo a tollerare questo continuo sfregio alla città senza reagire. Ed informiamo quindi che su Via del Corso non si passa: voi li mettete e noi li togliamo, fino a quando non vi pizzichiamo a farlo e magari riusciamo a farvi identificare.

Ci chiediamo invece come possa il Sindaco Alemanno permettere che la città di Roma continui a prendere schiaffi quotidianamente a cura dell'ultimo arrivato. Vengono, tappezzano la città per settimane ed il Comune non riesce neanche a fargli una banale multa.

MA CHE RAZZA DI AMMINISTRAZIONE E' MAI QUESTA?

Proposta concreta per l'amministrazione: presentatevi alle serate pubblicizzate sui volantini e fatevi dare l'incasso a copertura delle centinaia di multe che nel frattempo gli avrete elevato.
Riuscite a pensare ad un modo migliore di alzare un po' di soldi per le sempre vuote casse della città?

Aggiornamento 2 giugno 2011
Nella notte Via del Corso è stata nuovamente incartata con gli stessi volantini e in mattinata totalmente ripulita.
Ho provato ad interessare della cosa la stazione mobile dei Carabinieri, sempre presente in Piazza del Popolo, ma la persona con cui ho parlato mi ha detto che non poteva occuparsene (c'è sempre dell'altro più importante); peraltro mi è parso di capire che lo stesso doveva aver assistito all'affissione dei manifesti la sera o notte precedente ma evidentemente la sua personale sensibilità non lo ha portato ad intervenire (in che mani siamo!?!).
Oggi parte l'esposto ai Carabinieri. L'ultima data dell'evento pubblicizzato dai manifesti è l'11 giugno, quindi se non si fa qualcosa questi continueranno ad incartare la città fino a quel giorno.

Che se aspettiamo che si muova il Comune stiamo freschi ....

En passant, l'indirizzo sindaco@comune.roma.it continua a rifiutare i messaggi; "maildir over quota", come a dire: il solito dilettantismo al potere.

10 commenti:

  1. David Guetta ci ha veramente rotto i coglioni!
    (nei commenti si può scrivere)

    RispondiElimina
  2. Resistenza Attiva1 giugno 2011 08:28

    Ci vuole il sequestro degli incassi.

    E badate bene che siamo solo all'inizio dell'estate fra poco saremo INVASI da locandine simili. Già in diversi incroci sembra di stare alla fiera degli aquiloni: non si salva un palo da fogli svolazzanti.

    Adottate una strada, un incrocio, e lotta senza tregua.

    SOlo i Guardiani del Decoro o le Ronde anti Manifestini possono dare un segnale a questi ZOZZONI.

    RispondiElimina
  3. Io ho già fatto la segnalazione ai vigili di montecatini
    stefano

    RispondiElimina
  4. Ieri ne ho strappati alcuni dai pali di via Nazionale. Stamattina li avevano già rimessi!!! E cazzo!

    RispondiElimina
  5. Ieri ne ho strappati almeno 10..ma è un'invasione in grande stile.
    Dobbiamo organizzare una giornata di strappo coinvolgendo tutti i blog anti-degrado.E' il Comune, però, a dover trovare nuovi strumenti per colpire DURAMENTE chi pensa di ridurre la città ad una MALAGROTTA DIFFUSA.
    DAVID GUETTA MA VAFFANCULO

    RispondiElimina
  6. Sinceramente dubito che non si possa procedere con la multa. Qui si tratta di pubblicità COMMERCIALE abusiva,, dunque per lucro. Non occorre conoscere il committente, in quanto si presume sia il locale (piuttosto che l'organizzazione dell'evento) pubblicizzato.
    Ma qui siamo all'anarchia più totale.
    La scorsa notte, in via newton, la ODP, non contenta di avre già infisso in area protetta (Riserva della valle dei casali) numerosi suoi obbrobbri, ma li ha spostati direttamente sul marciapiede, rendendolo inservibile. Ditemi voi se qualcuno qui non sembra aver voglia di manette! Foto e segnalazione alla mucipale (o a Bosi) seguiranno a breve.

    RispondiElimina
  7. A Roma ognuno fa come cazzo gli pare !
    D'altronde il Sindaco è occupato a inaugurare il Ponte della Musica, a pensare alle Olimpiadi del 2020, a far ingrassare aziende come l'AMA e l'ATAC alle spalle dei contribuenti, a tollerare tutte le forme di abusivismo, se no diventa impopolare ! E poi chi li sente gli ambulanti, i bancarellari, i cartellonari, le guide turistiche abusive, insomma tutta l'economia che grazie al Sindaco e a Bordoni, sta risollevando le sorti della città.

    Chiedetegli tutto, ma non di far rispettare le leggi: a Roma siamo tolleranti, con chi paga le mazzette..

    Mafie e corruzioni dietro i cartelloni

    RispondiElimina
  8. Sono due volte che scrivo all'indirizzo del Sindaco ma mi torna indietro l'"undelivered mail" da parte del suo delegato Luca Panariello.

    Manmco l'abc del proprio lavoro: uno che deve ascoltare i cittadini ha la posta intasata per tutto il giorno!?!

    Tutte braccia rubate all'agricoltura ... (con rispetto parlando per i veri contadini).

    RispondiElimina
  9. Mi chiedo se anche negli altri paese dove sto Guetta (che suona musica penosa ndr) si esibisce vengono affissi in questo modo i manifesti...e perchè nel 2011 per pubblicizzare un evento musicale cè ancora bisogno di tapezzare la città quando cè INTERNET...

    RispondiElimina
  10. e poi mi chiedo ma se il carabinieri ha assistito ad un reato come è possibile che non possa intervenire perchè lui è li per ragioni più importante...ma dai...tutori dell'ordine li chiamano???? su un pò di buona volontà...

    RispondiElimina