venerdì 10 giugno 2011

Via del Corso de-Guettizzata di nuovo

Anche oggi la seduta di corsa defittoria ha dato i suoi frutti. Com'era prevedibile tutti i pali di Via del Corso erano stati di nuovo ricoperti con i manifesti del buon Guetta (chissà che direbbe se sapesse con che metodi insulsi gli fanno pubblicità a Roma).

Un'informazione utile per le forze dell'ordine, nel remoto caso in cui qualcuna di loro volesse gettare un'occhiata su questa storia ormai surreale: passando questa mattina vicino ad una delle tante bancarelle presenti agli angoli di Via del Corso è spuntato un gentile signore dai tratti asiatici; capendo che quella era in qualche modo la sua residenza (perché lo sappiamo tutti che loro ci dormono all'interno delle bancarelle, VERO?) gli abbiamo chiesto se poteva darci un'indicazione dell'ora in cui i manifesti erano stati affissi. E il signore ci ha risposto che si era chiaramente accorto della cosa (lui dorme lì anche per sorvegliare, ovviamente) e che era avvenuta intorno alle 4.00 di notte.

Considerato quindi che l'esibizione del Guetta ci sarà domani sera, e volendo certamente sfruttare la giornata di domani, sabato, per pubblicizzare l'evento in Via del Corso, c'è da scommetterci che questa notte intorno alla stessa ora avverrà il nuovo incartamento della strada.
Insomma, non ci vuole certo Sherlock Holmes per capire come pizzicare questi imbrattatori recidivi. Abbiamo però come il presentimento che ancora una volta nessuno muoverà un dito.

Se qualcuno dovesse trovarsi a passare da quelle parti a quell'ora, dia un occhio ed eventualmente avverta la Polizia o i Carabinieri (niente eroismi o personalismi, è fondamentale che siano gli organizzatori ad essere perseguiti).

A stare ai commenti del post precedente la de-Guettizzazione interessa da giorni gran parte della città. Siete invitati a segnalare nei commenti le vostre de-Guettizzazioni, così cerchiamo di informarne il Sindaco.

18 commenti:

  1. Più ci penso e più mi convinco che la "corsa defittoria" va proposta come disciplina olimpica per Roma 2020.
    Secondo me sarebbe l'asso nella manica per vincere la candidatura.
    Pensate: centinaia di atleti che corrono per la città a staccare quanti più cartelli possibile (manifestini, vendesi/affittasi, pubblicità delle edicole, ecc.). E il tutto senza spendere un euro per la preparazione: la città è già bell'e pronta oggi.

    Fondiamo il Comitato per l'inclusione della "corsa defittoria" tra le discipline olimpiche di Roma 2020.

    RispondiElimina
  2. Resistenza Attiva10 giugno 2011 09:04

    A proposito di degrado:

    http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/06/08/news/trastevere-17375907/

    SI parla di sosta selvaggia, attacchinaggio e... defissaggio a Via del Corso

    RispondiElimina
  3. Attaccare un manifesto costa qualcosa e necessita di un po' di tempo. Staccarlo necessita molto meno tempo e non costa nulla. Anche giuridicamente non c'è nessun rischio perchè non è di nessuno. Su questo fronte siamo nettamente in vantaggio rispetto ai cartelloni o le scritte, sfruttiamolo. Bastano 10 persone che si fanno una passeggiata per il centro (si parte da un'area che interessa tutti) un paio di volte al mese per toglierli tutti e consegnarli alla municipale. Poi si sfrutta mediaticamente il risultato. Secondo me se i blog si muovono assieme l'obbiettivo è raggiungibile. Io naturalmente ci sarò
    Stefano

    RispondiElimina
  4. Stazione metro Battistini RIPULITA.
    ADESSO ESCO A CONTROLLARE SE LI HANNO RIMESSI.

    Si potrebbe organizzare una maratonina anti-degrado...pensiamoci.
    Non è una battuta

    RispondiElimina
  5. Ciao carissimi,

    conduco la mia lotta personale contro Guetta in zona San Giovanni.
    Prendo, strappo e getto.

    A presto,
    Bruno

    RispondiElimina
  6. @Fitz - Aderisco fin d'ora alla maratonina (purché non esageriate con i chilometri, che sono assai scarso).

    @Stefano - A me i vigili hanno detto che tecnicamente non potremmo staccarli noi i manifesti, in quanto non possiamo sapere se sono autorizzati o meno. Io però non vedo l'ora che qualche agente mi multi per questo tipo di attività. O addirittura che mi fermi qualcuno di quelli che li attaccano.

    @Bruno - Molto bene. Anche San Giovanni la dichiariamo de-Guettizzata

    RispondiElimina
  7. m'immagino la telefonata alle 4.00 di notte alle forze dell'ordine, come urlare in mezzo all'oceano

    RispondiElimina
  8. "in quanto non possiamo sapere se sono autorizzati o meno" ma scherziamo?
    Locandine attaccate su pali in quel modo ed i vigili hanno pure dubbi se sono autorizzate o meno?
    Mamma mia con chi abbiamo a che fare.
    Comunque aspetto con ansia anche io che qualche vigile mi dica qualcosa, anche se a volte è capitato che mi hanno visto ma come per qualsiasi altra cosa si sono girati dall'altra parte.

    RispondiElimina
  9. STANOTTE ANCHE LAGO ARGENTINA- C.SO VITTORIO EMANUELE SONO STATI DI NUOVO COMPLETAMENTE RICOPERTI. HO RICOMINCIATO A STACCARE.

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  10. Viale aventino, piazzale ostiense ricoperte.
    A questo punto non si tartta più o solo di violazioni ammministrative. Bisogna denunciare i responsabili per reati di imbrattamento, depurtamento e danneggiamento.
    Un'associazione come il comitato, in quanto portatrice di pubblico interesse, potrebbe farlo.
    Strappare è utile per sfogarsi e cancellare l'abuso, ma vorrei che almeno questi delinquenti paghino per le loro misfatte.

    RispondiElimina
  11. Via Nazionale viene sistematicamente ritappezzata! Tra Repubblica e 4 Fontane provvedo io essendo di passaggio, ma iniziano a cascarmi le braccia.

    RispondiElimina
  12. ATTENZIONE ATTENZIONE:
    ECCO CHI SAREBBERO GLI ORGANIZZATORI DEL CONCERTO E DELLE AFFISSIONI:

    http://www.the-base.it/david-guetta-concerto-roma-ultrasonic-rome.html

    The-Base s.r.l.

    Viale Europa, 55
    00144 - Roma

    tel : 06-54220870

    fax : 06-3233677
    email: info@the-base.it



    Ufficio stampa ROCK IN ROMA
    DANIELE MIGNARDI PROMOPRESSAGENCY
    Tel. 06.32651758
    press@rockinroma.com

    Qualcuno è nei paraggi e se la sente di fare loro una visitina, diciamo, di cortesia?

    RispondiElimina
  13. E' già stato presentato un esposto ai carabinieri. Pare comunque che se non beccano qualcuno che affigge non possano fare niente. Da non crederci.

    E COMUNQUE C'E' DA SCOMMETTERCI CHE QUESTA NOTTE CI SARA' UNA NUOVA GENERALE INCARTATA DELLA CITTA'

    Le persone di buona volontà si mobilitino ... intorno alle 4.00

    RispondiElimina
  14. Roberto una domana, in base a quali informazioni presupponi che se li beccano non possono fare niente?
    E' in vigore anche un'ordinanza specifica del sindaco, mi sembra davvero strano.

    http://www.amaroma.it/public/files/pdf/ordinanza%20sindaco%2037-3.02.10-affissione%20e%20volantini.pdf

    E' stata prorogata per un altro anno:

    http://roma.repubblica.it/dettaglio-news/roma-17:21/5767

    RispondiElimina
  15. Roberto, mi sa che avevo letto male "che se non beccano qualcuno" mi era sfuggito un "non".
    Scusami

    RispondiElimina
  16. Robé, sei cosciente che attaccare qualsiasi cosa sui muri e i pali è vietato, che la polizia municipale DEVE intervenire, altrimenti è omissione in atti d'ufficio?

    Anche se non beccano quelli che li attaccano DEVONO prendere nota del luogo del concerto pubblicizzato o prelevare direttamente una locandina, per poi risalire agli organizzatori del concerto e multarli per affissione abusiva (412 euro a manifestino).

    Sul poter o no staccare i volantini, un funzionario di polizia municipale mi ha assicurato che quella è carta abbandonata e perciò si può fare, ma vista l'ignoranza della materia da parte di molti vigili, non esludo che qualcuno di essi possa fermare noi per qualche imprecisato reato (tipo disturbo della quiete pubblica...)

    Comunque io continuo a staccare, preferibilmente di sera che c'è meno gente, ma se mi trovo in emergenza attacchina agisco anche di giorno!

    RispondiElimina
  17. E' evidente che questa è pubblicità selvaggia di tipo COMMERCIALE, quindi sanzionabilissima anche in assenza dell'attacchino, al contrario delle affissioni politiche.
    Ora, nello specifico, lo spettacolo è si organizzato dai suddetti signori segnalati da Anonimo delle 11.45, ma la promozione sarebbe effettuata da questi altri gentiluomini:
    MG PRODUZIONI SRL – via Gregorio VII, 58 – 00165 Roma RM
    http://www.ultrasonicfestival.com/about-us/
    Penso si possa comunicarlo ai carabinieri di cui all'esposto, o no?
    Quanto allo stacchinaggio non vedo perchè ci si debba nascondere. Io lo faccio anzi notare a tutti il più possibile.

    RispondiElimina
  18. io quando vedo un vigile passare in prossimità dei manifesti lo stacco di fronte a lui e glielo faccio presente. Al momento le risposte, trascurando i vari" non possiamo far niente" sono sempre state del tenore "grazie della segnalazione, verificheremo". Mai ricevuta nessuna contestazione in merito
    Stefano

    RispondiElimina