sabato 11 giugno 2011

Onore al merito di Retake Roma e di Athos De Luca

Retake Roma ha organizzato una Cordata per il Decoro che si è svolta oggi. Di seguito alcune immagini della cerimonia conclusiva, in cui il solito Athos De Luca (sempre e solo lui) ha provveduto all'abbattimento di un impianto illegalmente installato a due metri dal semaforo, contravvenendo alla distanza minima prescritta dal Regolamento Comunale (25 metri).





Onore al merito di Retake Roma, che non è nuova a queste iniziative. Ed onore al merito, ancora una volta all'onorevole De Luca, che, unico del Consiglio Comunale, continua a combattere questa battaglia di civiltà.

9 commenti:

  1. Grazie ad Athos e a tutti voi!!
    C'è ancora speranza per questa città!!!

    RispondiElimina
  2. Athos for president.
    Anzi ... Athos Sindaco di Roma!

    RispondiElimina
  3. Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii DE LUCA FOR MAJOR!
    Aggiungerei che è necessario iniziare a pensare di denunciare i responsabili dell'ufficio affissioni che si ostinano a non radiare le ditte abusive alla terza violazione (i.e. omissione d'atti d'ufficio).
    Solo lungo l'olimpica presso villa pamphili ci sono gli estremi per dimezzare le autorizzazioni alla nevada, all'apa e allo studio zeta. E se la matematica non è un'opinione, questo vuol dire che lorsignori devono ritirarsi, possibilmente nelle patrie galere.

    RispondiElimina
  4. Legio Aurelia Invicta11 giugno 2011 21:45

    Cartellonari..ALEA IACTA EST!
    Senza tregua contro i nemici di Roma

    POSSIS NIHIL URBE ROMA VISERE MAIUS

    RispondiElimina
  5. Piazzale Clodio11 giugno 2011 21:47

    APA,Nevada,SCI,Studio Zeta,OdP...
    DORMITE PREOCCUPATI!!

    RispondiElimina
  6. grazie .............................................................................................................

    RispondiElimina
  7. cè chi dice e cè chi fà pure chi fà blàblàblàblàblà damiano!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Grandi !

    Se ne dovrebbero organizzare più spesso di iniziative del genere.

    MAFIE E CORRUZIONI DIETRO I CARTELLONI

    RispondiElimina
  9. I presidenti di ogni municipio devono prendere esempio....educare i commercianti a non pubblicizzarsi su cartelloni e volantini INIZIANDO A MULTARLI !!!!ALLORA SI CHE SI VEDRANNO GLI EFFETTI...

    RispondiElimina