sabato 7 gennaio 2012

Il palo di via Bolognetti ha ora la sua plancia: nuova violazione all'ordinanza del Sindaco

Continuiamo a seguire da vicino la storia del cartellone che era stato piantato in maniera indegna in via della Pineta Sacchetti la scorsa estate. Dopo le nostre proteste, l'impianto fu rimosso e pochi mesi dopo abbiamo ritrovato il suo palo di sostegno in via Alberto Bolognetti.
Il 20 dicembre denunciamo l'accaduto con un post e mettiamo in guardia la ditta a terminare l'installazione: l'ordinanza comunale 263 del novembre 2011, infatti, vieta ogni spostamento, ricollocazione o nuova installazione fino all'approvazione del Prip.

Ma purtroppo la ditta se ne è infischiata. E ora su quel palo, c'è una plancia pubblicitaria.



Il palo fino a pochi giorni fa

L'impianto completato illegalmente



Ancora una volta, l'illegalità, la legge del più forte, la prepotenza devono avere la meglio? Sindaco Alemanno davvero si tratta di una 'mafia parallela' o a Roma vige l'anarchia?

7 commenti:

  1. Quando è che viene commissariato il comune di Roma? E quando, QUANDO, questo bordoni sarà dimissionato?

    Non c'è più fine allo SCHIFO che regna a Roma e sul quale si specula. E molto.

    E noi? NOI paghiamo.

    RispondiElimina
  2. Comandante Di Maggio?

    COMANDANTE DI MAGGIO?!?!?!

    Vogliamo farglielo vedere a questi stronzetti chi comanda in questa città?

    No perché se non si sbriga ci pensa qualcun altro a sbullonare quella dannata plancia ...

    RispondiElimina
  3. Caspita come vengono rispettate le ordinanze del Sindaco...

    RispondiElimina
  4. Legio Aurelia Invicta7 gennaio 2012 20:55

    Questo è un altro caso su cui non daremo tregua.
    Alla Screen City diciamo solamente : ALEA IACTA EST.
    Non ci facciamo prendere per il culo, miserabili!
    Le foto sono state inviate anche al comandante DiMaggio e tutti speriamo che faccia un culo come una capanna a questi inqualificabili personaggi.
    Basta abusi!
    Basta truffe!
    Basta degrado!
    ROMANI con la schiena dritta reagiamo tutti insieme a questi squallidi mercanti!

    ALEA IACTA EST!

    RispondiElimina
  5. A Roma vige chiaramente l'anarchia.

    Gran parte dell'attuale amministrazione capitolina continua a fraintendere il significato del termine "Libertà" che sta nella loro ditta. Pensano evidentemente, Sindaco compreso, che tutti possono fare " ... un po' come cazzo gli pare".
    http://www.youtube.com/watch?v=eIkHtmS-Dto

    RispondiElimina
  6. E' UN CARTELLONE IDENTICO AI DUE DI DIMENSIONI SPROPOSITATE E POSTI IN MANIERA INCREDIBILE -IN ULTRAVIOLAZIONE DEL CODICE DELLA STRADA ED ANCHE AL BUONSENSO OVVIAMENTE- A CIRCONVALLAZIONE AURELIA POCO DOPO "FERRO E GHISA" CONTRO UNO DEI QUALI ALCUNI GIORNI FA RESTO' CONFICCATA UNA LANCIA DI UN MEZZO DELL'AMA. SE NON SBAGLIO L'ACCADUTO FU SEGNALATO PROPRIO DA QUESTO BLOG. A TUTT'OGGI TALE CARTELLO E' SGANGHERATO E PORTA I SEGNI DI QUELL'INCIDENTE, DAVVERO SURREALE!
    IN GALERA I CRIMINALI!
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  7. Avevo detto io che sarebbe ricomparso! Stroncato sul nascere dai vigili del 19, approdato in 18esimo municipio se lo verbalizzano anche lì dove ricomparirà, al 17 ?

    RispondiElimina