martedì 6 marzo 2012

Segue dal post precedente: i movimenti sospetti ............

Ed ecco un altro caso che farebbe ridere se non ci fosse da piangere!


Questa volta siamo (sempre su viale Marconi) all'altezza di Largo Maestri del Lavoro.
Il cartellone pubblicizza un mobilificio e ha la sua targhetta Nbd attaccata al pannello. E' il 7 dicembre 2011.


















Il 6 febbraio 2012 il pannello viene rimosso mentre il montante resta sullo spartitraffico.

















Il 23 febbraio il pannello è di nuovo installato sul montante, questa volta come Spazio Disponibile. Fin qui nulla di strano penserete. E invece no!!




















La targhetta Nbd di questo impianto (che vedete qui accanto) è cambiata nel frattempo e......guarda un pò ..... ora è la stessa di un altro cartellone che si trova sul medesimo spartitraffico, ma più avanti, dopo l'incrocio con via Gibilmanna.

Dunque una targhetta....DUE IMPIANTI!









Ecco l'altro cartellone con lo stesso codice identificativo.

















La targhetta doppione!!!






















Abbiamo rilevato almeno altri 14 casi di questo tipo. Se qualcuno dei nostri lettori fosse interessato, potremo fornirgli i dettagli. Intanto ecco parte della segnalazione che abbiamo inviato alle autorità!

9 commenti:

  1. Basta con queste prese per il culo: che il nuovo Prefetto di Roma apra le indagini su questa vicenda di corruzione e riciclaggio di soldi, che mette a repentaglio le vite dei cittadini !!

    MAFIE E CORRUZIONI DIETRO I CARTELLONI

    RispondiElimina
  2. Credo ci siano gli estremi per una segnalazione alla Procura della Repubblica

    RispondiElimina
  3. la Procura...avrà una valanga di segnalazioni, forse è il caso di iniziare a chiedersi perchè non succede nulla anche li...

    RispondiElimina
  4. Questa "ditta" è piena come un uovo di cartelloni illegali.
    Anzi, qua siamo pieni noi romani di ditte piene al loro volta di cartelloni illegali.
    Alema', che volemo fa'? Te ne vai o te ne vai?

    RispondiElimina
  5. Marinoromano6 marzo 2012 18:30

    Nella banca dati ufficiale risultano 'solo' 33mila cartelloni!! E lo credo bene: tra quelli senza targhetta e quelli con la targhetta doppia come questo altro che 33mila....! Saranno almeno il doppio. E meno male che volevano presentare il Prip entro fine 2011.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Non possiamo più tollerare l'arroganza dei cartellonari affiancata dalla collusione dei consiglieri e degli amministratori.

    RispondiElimina
  8. Father father father help us, send some guidance from above ..

    RispondiElimina