domenica 29 maggio 2011

Il comitato segnala: Piazza Santiago del Cile







 Segnalazione inviata il 24/05/2011 a: 
segnalazioniaffissioni@comune.roma.it ; davide.bordoni@comune.roma.it ; francesco.paciello@comune.roma.it ;polmunicipaleseggssu@comune.roma.it ; polmunicipaleseg02@comune.roma.it


Oggetto: Segnalazione di due impianti pubblicitari di presunta natura abusiva
Si segnala, la presenza di un impianto pubblicitario bifacciale della misura di cm 100 x 100 circa, privo della targhetta identificativa della Nuova Banca Dati del Servizio Affissioni, persistente in Piazza Santiago del Cile, di fronte al civico 1, installato nottetempo sul marciapiede appena ristrutturato. 
Le foto allegate  (denominate ‘santiago cile 7’ e ‘santiago cile 8’) confermano la mancanza della targhetta sulla struttura dell’impianto,  come anche  la mancanza del nome della ditta proprietaria dell’impianto stesso.

Si chiede di verificare se l’impianto in questione sia munito di tutti i titoli autorizzativi necessari, verificando se la sua collocazione rispetti la normativa vigente.

Sulla stessa piazza Santiago del Cile, si segnala un altro impianto pubblicitario bifacciale della misura di 200x100 circa, installato nottetempo provocando danni visibili al marciapiede appena ristrutturato. Tale impianto risulta dotato della targhetta NBD (0062/AR751/P) ma sulla medesima non vi è indicazione della sua ubicazione come invece prescritto dalla normativa vigente (foto denominate ‘santiago cile 5’; ‘santiago cile 6’; ‘santiago cile 9’).

Tutto ciò premesso, in caso si rilevino irregolarità di sorta, si chiede di procedere al sanzionamento nei confronti del titolare dell’impianto e dell’inserzionista e alla immediata rimozione e/o oscuramento dello stesso, così come previsto dalla deliberazione comunale 37/2009.

Si resta in attesa di un cortese riscontro scritto – anche per via telematica - che si richiede ai sensi degli articoli 2, 3 e 9 della legge n. 241/1990.

Distinti saluti

F.to Associazione Comitato Promotore della Delibera di iniziativa popolare per la modifica del regolamento sulle affissioni

6 commenti:

  1. questi mi fanno proprio incazzare!

    RispondiElimina
  2. Dagli ai Parioli!
    Quella che dovrebbe essere una delle zone più esclusive della città è tra quelle più bersagliate dalla robaccia pubblicitaria.
    Certo, con tutte le storiacce che stanno uscendo fuori sul Municipio II (OSP abusive tollerate per anni, demolizioni di abusi insabbiate, ecc.) quello dei cartelloni appare un problema secondario.
    Ma in realtà è tutto parte dello stesso enorme problema romano (e italiano): legalità mancata!

    RispondiElimina
  3. OVVIAMENTE SI DISTRUGGE UN MARCIAPIEDI APPENA RISTRUTTURATO CON INGENTE SPESA RELATIVA (del resto lo fa pure il Comune per istallare le orribili ed incivili plance elettorali).

    SONO SOLO BANDE DI CRIMINALI. QUALCUNO SI PUO' FICCAE LE "PREZIOSE RISORSE" IN UN POSTO DOVE NON BATTE IL SOLE...

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  4. Legio Aurelia Invicta29 maggio 2011 17:34

    Mc Daemon
    la legione ti chiama per combattere i barbari criminali

    POSSIS NIHIL URBE ROMA VISERE MAIUS

    RispondiElimina
  5. @ Legio Aurelia
    sto combattendo da un pezzo in ogni modo a me possibile...


    Mc Daemon

    RispondiElimina
  6. si ma uniti si combatte meglio

    RispondiElimina