domenica 15 maggio 2011

I CARTELLONI ABBANDONATI DI CIRCONVALLAZIONE TRIONFALE

Ne hanno piazzati così tanti in tutta Roma che ormai le stesse ditte non riescono a gestire tutti i cartelloni e alcuni finiscono così: completamente in abbandono. Sulla circonvallazione Trionfale, XVII° Municipio, abbiamo notato questo impianto in rovina pieno di ruggine e TOTALMENTE PRIVO DI TARGHETTA NBD. L'unico riferimento è sulla cimasa che indica la ditta Publicittà: ma a quel numero non risponde nessuno.


Pochi metri più avanti, all'altezza del civico 88, ecco un altro cartello completamente abbandonato. Su questo c'è la targhetta identificativa ma i commercianti della zona ci hanno detto è in quelle condizioni da mesi, senza pannelli di vetro e dunque ancora più brutto e degradante di quanto già non siano tutti gli altri impianti che infestano Roma .

La cosa più assurda è che mentre in tutta la città si moltiplicano gli 'spazi disponibili' - cioè i cartelloni che non riescono a trovare uno sponsor - e ve ne sono sempre di più in abbandono, le ditte continuano a piantarne di nuovi: come si vede nello spartitraffico, sempre di Circonvallazione Trionfale, già martoriato da decine di orrendi cartelli, dove è spuntato dal terreno questo sostegno che presto ospiterà l'ennesimo sfregio alla capitale d'Italia .

Filippo

Ringraziamo Filippo e ricordiamo che sugli spartritraffico è vietato sia parcheggiare che installare cartelloni.

3 commenti:

  1. Se ne vedono sempre di più con "Spazio disponibile", fortunatamente è il mercato, visto che non ci pensa l'Amministrazione, a mettere delle regole.
    Oramai è palese che Roma è piantumata di cartelloni: gli stessi inserzionisti non vogliono più pagare per una pubbicità schifosa, che non porta a niente tranne che al degrado.
    Ma chi li toglie ?

    Mafie e corruzioni dietro i cartelloni

    RispondiElimina
  2. Gianni Alemanno15 maggio 2011 16:51

    NOTTE DEI CARTELLONI, BATTUTO OGNI RECORD INTEGRANDO DIVERSE FORME CRIMINALI.

    Ringrazio l’assessore Bordoni, il silenzio della Sovraintendenza comunale e statale, il racket che ho alimentato, per questo eccezionale risultato conseguito nella notte di ieri. Abbiamo battuto un altro record nel segno della devastazione della città grazie a diverse forme di cartelloni abusivi per poter schifare il massimo numero di cittadini.
    È una sfida per rendere la città sempre meno tutelata e sempre più aperta ad ogni mafioso che vuole apprifittare del popolo di Roma. Le attività irregolari di Roma Capitale continuano costantemente a devastare sempre maggiori spazi, dimostrando che la nostra Amministrazione riesce a dare una proiezione verso il presente e il futuro delle straordinarie radici criminali della nostra Città.

    http://duepuntozero.alemanno.it/2011/05/15/notte-dei-musei-battuto-altro-record-integrando-diverse-forme-culturali.html

    RispondiElimina
  3. Per fortuna ... c'e'soltanto un problema che i cartelloni abusivi vengono piantati di notte su via due ponti incrocio cassia di notte sono spuntati 3 cartelloni con tanto di pubblicita' in mezzo al marciapiede dove non ci passano nemmeno le carozzine..i vigili tutte le mattine presiedono al semaforo ed e' impossibile che non ci facciano caso...per non parlare di c.so francia sui marciapiedi non si puo' camminare piu'...

    RispondiElimina