venerdì 29 giugno 2012

schianto sul cartellone

riceviamo la segnalazione di un lettore che documenta un incidente, l'ennesimo, che vede coinvolto 
un cartellone posto in violazione del codice della strada!




Rispettabili comitati Cartellopoli e Bastacartelloni,
 
allego alcune foto che raffigurano le conseguenze dell'incidente stradale avvenuto la notte tra 27 e 28 giugno in Circonvallazione Ostiense, altezza liceo classico Socrate, presso l'incrocio con le vie Carlo Citerni e Padre Reginaldo Giuliani. Essendomi trovato a passare da lì poco dopo il fatto, ho potuto constatare che l'automobile, di proprietà di un istituto di vigilanza privata, si era schiantata violentemente contro l'impianto pubblicitario della ditta ESOTAS, più esattamente contro uno dei tre pali di sostegno dell'impianto.
Purtoppo, non avendo con me al momento la macchina fotografica, ho dovuto provvedere soltanto oggi a scattare le foto sul luogo dell'incidente e mi scuso per la scarsa qualità. Ci tengo a segnalare che subito dopo il fatto, alle ore 00.30 del 28 giugno, non erano ancora intervenuti i vigili urbani del vicinissimo distaccamento bensì si trovavano sul posto solo le auto dei colleghi della vittima (l'istituto dovrebbe essere l'Europol) ed un'ambulanza. Ignoro le condizioni di salute del ferito.

  • Il codice identificativo dell'impianto è: 0048/BE787/P   C.ne Ostiense civ. 305.
 
NB: ho verificato attraverso Google Street Map che l'impianto nell'aprile 2008 non esisteva e presumo che lo stesso violi diverse disposizioni del codice della strada, data la pericolosità dell'incrocio e l'estrema vicinanza ai semafori.















5 commenti:

  1. E a Roma, nonostante tutto, si CONTINUA a installare questi pericolosissimi catafalchi, in spregio delle norme del codice della strada, senza CHE NESSUNO PREPOSTO UFFICIALMENTE faccia alcunché, nel completo e stra-sospettato disinteresse (se non "interesse" affinché tutto rimanga tale)...

    Ma tutti i soldi che paghiamo in tasse, ce li ritroviamo DOVE? In questa città DEVASTATA da pubblicità e cartelloni ovunque? Come mai non vengono rimossi, a maggior ragione quelli in PALESE violazione di norme e regolamenti? Cosa fanno i vigili urbani? Chi c'è e cosa c'è dietro a tutto questo schifo?

    RispondiElimina
  2. prima o poi ci si schianterà qualche figlio di sindaco, assessore, consigliere, senatore, magistrato, comandante, leccaculo e portaborse di questa cazzo di città!! dovrà succedere prima o poi!!!

    RispondiElimina
  3. Questa città ha bisogno di una scossa da 10.000 volts.
    Deve essere commissariata e tutta la marmaglia che occupa il Campidoglio deve finire a Regina Coeli per un lunghissimo periodo.
    Quanti altri incidenti con feriti e morti ci vorranno affinchè FINALMENTE la magistratura e il governo intervengano? E' un'emergenza della sicurezza pubblica, possibile che la vediamo solo noi?

    RispondiElimina
  4. Indignato Prenestino30 giugno 2012 12:48

    Quale altro tributo di VITTIME e di SANGUE bisognerà offrire ai TOTEM che hanno invaso Roma?
    Il ministero dei trasporti SA BENE cosa sta succedendo a Roma ma non fa nulla.
    Le indagini della Magistratura non hanno certo la stessa velocità con cui queste bande di assassini continuano a piantare la loro merda metallica in tutta la città.
    CHI PROTEGGE QUESTI CINICI CRIMINALI CHE IMPONGONO IL PIZZO A TUTTA LA CITTA'?
    Io voglio continuare a credere che non tutto sia perduto nella guerra alle MAFIE dell'Economia del Degrado che continuano imperterrite a spadroneggiare dopo aver avuto carta bianca con la scellerata delibera 37/2009.
    Il sindachetto ale-danno e il vero Sindaco Bordoni sono i responsabili morali dei morti e dei feriti da cartellone.

    RispondiElimina
  5. SIANO CHIAMATI IN PRIMA PERSONA E DI TASCA PROPRIA BORDONI E ALEMANNO A PAGARE I DANNI- NELLA RISPETTIVA QUALITA'. E COSI' A SEGUIRE PER TUTTI GLI ALTRI INCIDENTI E DANNI DA LORO PROVOCATI.

    RispondiElimina