venerdì 9 dicembre 2011

Atti di esasperazione che vanno compresi ma non giustificati: in viale Buozzi qualcuno è davvero stanco!

Premesso che la nostra Associazione non condivide atti di questo genere e che invita tutti i nostri lettori a mantenere la calma, prendiamo atto che in viale Bruno Buozzi alcuni cittadini hanno deciso di reagire all'invasione incontrollata di impianti pubblicitari.

E' una forma di protesta sbagliata ma comprensibile. Noi crediamo che la lotta si debba condurre nelle sedi istituzionali, lavorando per un vero Piano Regolatore e - se e quando in Campidoglio fanno orecchie da mercante - nelle sedi giudiziarie.

Vi mostriamo comunque queste fotografie per documentare una rabbia e un'indignazione che non vanno sottovalutate.






9 commenti:

  1. Il più bello è l'ultimo: INFAMI !!

    MAFIE E CORRUZIONI DIETRO I CARTELLONI

    RispondiElimina
  2. PERSONALMENTE LI GIUSTIFICO ECCOME!

    Chi NON giustifico è Borsoni e Alemacchio.

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  3. ...ed è ancora troppo poco, rispetto a quello che hanno fatto alla Città...

    RispondiElimina
  4. Ma tutti i ricconi che abitano dalle parti di Viale Buozzi, quelli a cui i mastodonti installati hanno oscurato la vista, possibile che subiscano inermi?
    O forse sarà stato qualcuno di loro a scatenarsi contro quegli impianti?

    RispondiElimina
  5. hanno fatto bene! Io sono un legalitario e rispetto gli altri, ma quando ci vuole ci vuole

    RispondiElimina
  6. Ringarziamo sempre il sindachetto alemanno e borsoni per come hanno ridotto la nostra città. Viva alemanno, altri 20 anni in giunta!

    RispondiElimina
  7. Mario Rossi da Trastevere10 dicembre 2011 10:03

    Anche io da cittadino onesto che paga le tasse non sono d'accordo con questo scempio, la magistratura e le forze dell'ordine dovrebbero perseguire questi abusi.
    Non se ne può più di questi cartelloni ABUSIVI!!!
    Alemanno è del tutto incapace o colluso.

    RispondiElimina
  8. Articolo sul Messaggero, probabile rimpasto: fuori bordoni?

    http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=172701&sez=HOME_ROMA&ssez=CITTA

    RispondiElimina
  9. allora c'è qualcuno con le palle!!!
    se la gente si incazza davvero Aledanno, Bordoni e cartellonari dovranno scappare su Marte

    RispondiElimina