domenica 17 luglio 2011

Ragazzi, che botta...!!!! (2)

Grazie a Cristiano possiamo mostrarvi le foto dell'impianto 'centrato' sullo spartitraffico della Cristoforo Colombo la scorsa notte.



In questo caso la larghezza dello spartitraffico andrebbe misurata, anche se difficilmente sembra arrivare ai 4 metri previsti dalla normativa. In ogni caso non ci sono senz'altro gli 1,80 metri di distanza dalla carreggiata.
Insomma, ancora un esempio di impianto che lì non avrebbe dovuto esserci e che ha certamente aggravato le conseguenze dell'uscita di strada del veicolo.

Di quanti altri esempi del genere avrà bisogno la Commissione Commercio del Comune di Roma per riconsiderare l'annunciato parere negativo alla nostra delibera?
Stessa domanda andrebbe posta nei confronti della Procura della Repubblica.

Non staranno mica aspettando che ci scappi il morto ... 

24 commenti:

  1. Ci vorrà il morto, purtroppo. E prima o poi capiterà.
    Sono degli irriducibili irresponsabili.

    RispondiElimina
  2. QUELLA DEI CARTELLONI A ROMA E' UNA VICENDA INCREDIBILE, ASSURDA E VERGOGNOSA

    RispondiElimina
  3. Io faccio il tifo per un TIR che faccia filotto da Viale Marconi al palalottomatica , senza scavalcare la corsia e senza far male a nessuno. Sono un'illuso? La speranza è l'ultima a morire!

    RispondiElimina
  4. Il Messaggero oggi titola: "Bordoni probabile vicesindaco"!!!

    Colui che è responsabile principale dell'invasione dei cartelloni a Roma, dei tavolini dei locali che ormai occupano tutti gli spazi consentiti, delle bancarelle che si moltiplicano nei luoghi simbolo della città, viene premiato dal Sindaco con la posizione di suo vice.

    Delle due l'una: o Alemanno punta al minimo storico (nel senso di tutti i tempi) alle prossime elezioni comunali, oppure deve mettersi d'accordo con il suo cervello.

    RispondiElimina
  5. Non voglio credere che sia vero.

    RispondiElimina
  6. E' mai possibile che la stampa romana aspetti anch'essa i morti per interessarsi di questa vergognosa vicenda tipicamente italiana?
    Eppure la sicurezza dei cittadini non mi pare un argomento trascurabile..capisco che nello tsunami di scandali, ruberie, la Casta che difende con le unghie i suoi sporchi privilegi, Borse che vacillano queste siano notizie secondarie ma addirittura annullarle mi sembra alquanto "sospetto".
    Coinvolgiamo il Ministero dei Trasporti..SUBITO!

    RispondiElimina
  7. la ratio dei 4 metri credo si riferisca ad impianti installati esattamente paralleli alla carreggiata. in questo modo viene rispettato anche il minimo di 1.80 se li mettono esattamente al centro. Il problema qui é che questi cartelloni sono installati obliquamente quindi in deroga sia ai principi estetici (che li vorrebbero o paralleli o perpendicolari) sia a quelli di sicurezza.

    Fitz, Deleghiamo Bosi a contattare il ministero dei Trasporti. Lui sa come muoversi in questi ambienti amministrativi.

    RispondiElimina
  8. ci sono morti molto più clamorose che occupano le cronache dei giornali ma questo non sembra cambiare le cose, dovremmo iniziare a pensare ad altri modi per sturare le orecchie dei signori del palazzo

    RispondiElimina
  9. A Mattè.... ma che stai a dì? Non ne hai azzeccata una (Bosi a parte)

    RispondiElimina
  10. Anonimo delle 9.36
    se hai qualche idea "per sturare le recchie" ai responsabili del Grande Scempio faccelo sapere.
    Noi abbiamo fatto, facciamo e faremo tutto il possibile..sperando che altri cittadini vogliano partecipare concretamente, almeno nelle occasioni pubbliche.

    RispondiElimina
  11. Cmq ragazzi, anche in altri casi, senza i cartelloni centrati le auto avrebbero invaso la corsia opposta con conseguenze magari più gravi... questi ringlioniti dovrebbero ringraziare i cartelloni, altroché...

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  12. Allora mettiamoci un muro tra le due carreggiate!

    Certo che questi fake non sanno più cosa dire!

    RispondiElimina
  13. Io eviterei di fare l'apprendista stregone e mi atterrei a quanto stabilisce il codice della strada. Se lì hanno scritto che eventuali impianti possono essere installati solo in spartitraffico di almeno m. 4 e distanti m. 1,8 dalla carreggiata un motivo ci sarà.

    Con questa mania tutta italica di mettere sempre in discussione le norme sarebbe il caso di finirla. C'è una norma, che la si applichi. Se poi la si ritiene sbagliata, che la si modifichi ma fino a quel momento la norma va applicata. Socrate docet.

    RispondiElimina
  14. Quoto totalmente Roberto. La norma c'è e va rispettata anche a Roma proprio come avviene ad esempio a Milano. Guardate su google map le foto di una strada a caso di Milano: per esempio viale Regina Margherita. Al centro, sullo spartitraffico, c'è solo un prato e una siepe. NESSUN CARTELLONE. Possibile che solo a Roma sia permesso a sti banditi di invadere tutte le sedi stradali?

    Filippo

    RispondiElimina
  15. W Falcone e Borsellino18 luglio 2011 12:13

    Il saggio sig.Roberto dovrebbe aver capito che la maggiorparte del popolino italico disprezza le regole e adora i furbi, quelli che non rispettano la fila, quelli che non emettono lo scontrino fiscale, quelli che si danno malati.
    E' ovvio che a gente del genere disturba assai che ci sia qualcuno che fa il proprio dovere di cittadino E VORREBBE VIVERE IN UN PAESE CIVILE e per questo ricorrono al dileggio, alla calunnia e all'insulto.
    Non curatevi di simile feccia e continuate così
    SIETE GRANDI!!!

    RispondiElimina
  16. OVVIAMENTE QUELLO DEL 18 LUGLIO ORE 11:06 E' IL SOLITO COGLIONE CHE HA TEMPO DA PERDERE, come pure Jim (che ringrazio) ha notato.

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  17. tranquillo Mc questi coglioni si fanno riconoscere con le cazzate che dicono

    RispondiElimina
  18. Tranquillo Mc che le cazzate che dici te le riconosciamo da quelle degli altri MC..

    RispondiElimina
  19. IL PROPRIETARIO CONDUCENTE DEL MEZZO PUO' RICHIEDERE I DANNI AL COMUNE DI ROMA ED ALLA DITTA PROPRIETARIA' DEL CARTELLONE, SE CI SONO LESIONI PUO' QUERELARE I RESPONSABILI, IN VIOLAZIONE DEL C.D.S. PER LESIONI COLPOSE.

    RispondiElimina
  20. Ma se avesse invaso la corsia opposta per la mancanza del cartellone, chi li avrebbe pagati i danni? Chi va fuori strada così è un pericolo e non dovrebbe guidare, altro che chiedere i danni

    RispondiElimina
  21. cohors praetoria22 luglio 2011 16:56

    giusto anonimo delle 16.24
    al posto dei guard-rail propongo altri 200.000 cartelloni! magari muniti di rostri di acciaio per dissuadere dal superamento dei limiti di velocità..adesso scrivo a Bordoni va!!!

    RispondiElimina
  22. Siamo d'accordo, ci vuole il guard rail, ma per questa volta ringraziamolo il cartellone e non stiamo tutti a difendere il COGLIONE che è andato fuori strada e poteva far male a qualcuno...

    RispondiElimina
  23. certo..ma resta il fatto che i cartelloni sugli spartitraffico inferiori a 4 metri non potrebbero starci.
    Multiamo chi commette le infrazioni al codice della strada, giustissimo, certi automobilisti sono assassini viaggianti,
    ma perche' PERCHE' i cartellonari possono VIOLARE LA LEGGE E RIMANERE IMPUNITI?
    Ma te vuoi chiedere davvero?

    RispondiElimina
  24. Cmq ragazzi il cartellone è stato sistemato con tutte le sue luci, per fortuna.

    RispondiElimina