martedì 2 ottobre 2012

Rimozioni a piazza Meucci: le avevamo definite uno spot per Bordoni. Confermiamo con tanto di prove

E' passato quasi un anno da quel giorno in cui l'assessore Bordoni si fece bello davanti a fotografi e giornalisti mostrando il suo pugno di ferro contro i cartellonari (sì proprio di ferro.....).
In quella fredda mattinata di novembre fece rimuovere (quasi) tutti gli impianti dal piccolo e devastato spartitraffico di piazza Meucci. L'operazione puzzava tanto di propaganda, a tre settimane dalla tragica morte di due giovani contro una plancia sulla Tuscolana e a pochi giorni dal voto sulla nostra Delibera Popolare.

Ebbene a distanza di un anno confermiamo tutto quello che scrivemmo nel post del 21 novembre 2011: furono soldi gettati al vento, operazioni di facciata davanti a giornalisti proni al potere.

Nella disgraziata piazza Meucci stanno tornando gli stessi cartelloni. Il denaro pubblico è stato ancora una volta dilapidato per far comodo a qualcuno.

L'impianto riapparso in piazza Meucci
La sua targhetta Nbd: guardatela bene

Avete letto la targhetta? Bene, ora osservate il cartellone che fece rimuovere Bordoni con la grancassa, puntando l'attenzione sulla sua targhetta.

La struttura non è la stessa ma la targhetta....

eh sì, è proprio lei: la stessa targhetta!!

Naturalmente la piazza cartelloni-free faceva troppo gola agli avvoltoi per restare sguarnita. E così piano piano...........

Impianto della ditta Vame installato di fresco
La targhetta Nbd dell'ultimo arrivato

Presto - ne siamo sicuri - documenteremo nuove installazioni di vecchi cartelloni in piazza Meucci. L'avevamo scritto un anno fa e lo ripetiamo oggi: la magistratura deve chiedere conto alla politica capitolina dei denari spesi per rimozioni farlocche. Non si può gridare allo scandalo solo quando i fondi pubblici vengono usati dai Fiorito o dai De Romanis per le feste con i maiali. Anche questo è un modo per gettare e sperperare.

7 commenti:

  1. Io c'era durante la rimozione di piazza Meucci, e me la ricordo l'espressione soddisfatta del biondino assessore, col la fida, e combattiva, addetta stampa al seguito. E già allora avrei scommesso che si trattava di una buffonata, utile solo a buttare un po' di soldi di noi contribuenti. Ma almeno al tempo avevano la foglia di fico del PRIP dietro cui nascondersi.
    Oggi rispetto al cancro cartellonaro il vertice capitolino (il biondino ed il suo assistente, il sindachetto) è nudo come un verme. Ed è uno spettacolo che ripugna ogni giorno.
    Solo la magistratura ed i giornalisti non se ne sono accorti.

    RispondiElimina
  2. io dico che quelli che usano soldi pubblici per comprarsi il SUV e fare feste sono dei dilettanti, non hanno capito niente, questi si che sono dei veri professionisti, questi si che sono criminali!!! CHE SCHIFO!!!!

    RispondiElimina
  3. Oltre a chiedere il commissariamento dell'ufficio affissioni si deve preparare al più presto un esposto dettagliato per la Corte dei Conti.
    Ci stiamo lavorando.
    I Proci continuino pure i loro banchetti depredando le risorse pubbliche e prendendo in giro le persone oneste (spolpate da una pressione fiscale unica al mondo soprattutto in relazione al livello qualitativo dei servizi pubblici) ma ricordino, Fiorito docet, che la festa orgiastica sta per finire..Ulisse sta per sbarcare ad Itaca col suo arco infallibile.

    RispondiElimina
  4. Quando, QUANDO la magistratura scoperchierà il vaso di pandora di tutto questo SCHIFO??????????

    RispondiElimina
  5. Dare del 'procio' al biondino e al sindachetto non e' male, soprattutto se poi si riesce a fargli fare una fine simile a quella dei proci omerici.

    RispondiElimina
  6. INSTALLATO NUOVO CARTELLONE SULLO SPARTITRAFFICO DI VIALE MARCONI-PIAZZA RIGHI, VICINO AD ALTRI DUE IMPIANTI RICOMPARSI DOPO LE RIMOZIONI DI NOVEMBRE 2011.

    A PIAZZA DELLA RADIO, DUE CARTELLONI RIMOSSI UNA SETTIMANA FA, SONO DI NUOVO INSTALLATI SULLO SPARTITRAFFICO!

    NEL FRATTEMPO, INVASIONE DI PLANCE SCI A VIALE MARCONI E VIA DELLA MAGLIANA.

    ROMA E' SOTTO ATTACCO!

    RispondiElimina
  7. Legio Aurelia invicta3 ottobre 2012 15:02

    Rombano i motori..bombardieri pronti!

    S.C.I. banditi e sponsor politici, pagherete tutto.

    RispondiElimina