mercoledì 24 ottobre 2012

- alberi + cartelloni

Non diminuisce l'aggressione al verde di Roma. Dopo la strage di Via Titina di Filippo, l'abero falcidiato a Viale Gianicolense e le molte segnalazioni ricevute dai lettori in giro per tutta la città pubblicate sul nostro e altri blog, si continuano a contare danni ad alberi e siepi.

Qui siamo in via di Torre Maura, dove avevamo già segnalato la singolare situazione di questo albero (che continuiamo a monitorare) e dove lungo la via alberi e siepi conducono una lotta per la sopravvivenza contro una serie di cartelloni.

Ovviamente non abbiamo le prove, ma questo albero qua sembra oscurare proprio quel cartellone lì





e questo è il trattamento che gli viene riservato




queste siepi, apparentemente in perfetta forma e rigogliose prima di essere stroncate in questa maniera, sembrano proprio infastidire quel cartellone






Tutte supposizioni e strane coincidenze, certo, ma sarebbe veramente grave se queste siepi, evidentemente tagliate dal servizio giardini (mai pervenuto per riqualificare il verde in giro per tutta la città, ma improvvisamente efficiente quando si tratta di segare), fossero state falcidiate dietro "consiglio" di qualche ditta. Saremo curiosi di sapere cosa ne pensa l'Ass.re all'ambiente Visconti, come sempre siamo qui per dare spazio a una sua eventuale dichiarazione.


9 commenti:

  1. Se a questo racconto fotografico molto sospetto aggiungiamo che in due anni sono stati abbattuti dal Comune 6mila alberi e ripiantati solo 2mila, capiamo bene quale è stata la politica di questa giunta sul verde. Sì ai cartelloni, no agli alberi è il motto di Bordoni. Leggete in questo articolo i dati sconcertanti
    http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/10/18/ambiente-in-due-anni-abbattuti-oltre-6mila.html?ref=search

    RispondiElimina
  2. e se le braccine le spezzassimo a questi signori e ai loro sgherri?

    RispondiElimina
  3. vigliacchi demolitori della bellezza e della civiltà, questa città sta andando verso un baratro pericoloso

    RispondiElimina
  4. Chi combina tali vigliacche sconcezze meriterebbe davvero che qualcuno gli spezzasse le braccine, cosi' gli passa la voglia. Ignoranti trogloditi che non sono altro!

    Chiedere a Visconti e' tempo perso. Il tizio e' della stessa pasta del resto della giunta: gentaglia incapace di tutto, a parte qualche furbata da rubagalline (tipo piazzare i propri familiari in posti d'oro).

    "Manifesta indegnita'" ... dovrebbe esserci qualche norma o autorita' che potesse mandare a casa subito l'attuale governo cittadino per "manifesta indegnita'".

    Hopeless

    RispondiElimina
  5. Che bastardi, una vergogna senza fine.

    RispondiElimina
  6. Legio Aurelia invicta24 ottobre 2012 13:37

    la Resistenza prende nota e promette una risposta adeguata.

    Ci faremo carico anche di rispondere a questo sfregio.

    Certo non possiamo non rilevare che tutti, DA 3 ANNI, bofonchiano, si sdegnano, si incazzano, levano altissimi lai sui blog antidegrado ma poi NESSUNO HA IL CORAGGIO DI PASSARE ALL'AZIONE.

    RispondiElimina
  7. La città annega in un mare di volgarità. Ma presto saranno spazzati via tutti, una bella passata di scopa e straccio e di questa melma non rimarrà traccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fosse vero.Magari
      Ma l'odio per la bellezza e le regole della convivenza civile della stragrande maggioranza dei coatti ignoranti, violenti, intolleranti, beceri e stupidi che popola la nostra città sarà, secondo me, un cancro maligno difficilissimo da estirpare.

      Elimina
  8. a quanto pare nessuna risposta dell'assessore, te pareva...

    RispondiElimina