domenica 14 ottobre 2012

Per il combattente Francesco Fiori che difese la bellezza di Roma

 
 
Lo abbiamo ricordato così, con una di quelle azioni che gli davano gioia. In Largo Boccea - assieme ai familiari di Francesco Fiori - abbiamo risistemato lo spartitraffico centrale, ripulendo le aiule, piantando un leccio e alcuni cespugli di rose e salvia.
 
L'albero vive in memoria del nostro amico, militante antidegrado ed esempio per tutti. Il gruppo di Basta Cartelloni e i familiari di Francesco hanno simbolicamente gettato della terra sulle radici. Ciascuno ha voluto contribuire a piantare questo leccio, davanti al quale una targa ricorda l'impegno e la lotta per il decoro di Roma.
 
 






Un'altra piccola oasi di bellezza e legalità per testimoniare la tenacia del nostro impegno nonostante i tempi bui che viviamo e il dilagare della prepotenza, furti ingenti e clamorosi di denaro pubblico, da parte di una casta di banditi che scelgono la carriera politica per indossare una maschera putrida di falsa rispettabilità (da un commento di Fitzcarraldo su questo blog).

Le aiuole laterali vengono risistemate e abbellite con i cespugli

Alcuni membri di Basta Cartelloni con il presidente del 18° Municipio Giannini

 
I fratelli di Francesco Fiori
Le giovani generazioni che ne seguiranno l'esempio
Una bella giornata, senza tristezza. Perchè il ricordo di un amico vive sempre anche se quell'amico non c'è più. Ha dato tanto a Roma e a noi. Ciao Francesco!




Ps. Un pubblico ringraziamento al presidente del Municipio XVIII Giannini che ha collaborato alla giornata. In un prossimo articolo vi mostreremo l'area prima del nostro intervento.

10 commenti:

  1. Fantastici! Siete meravigliosi! Uno dei pochi sprazzi di luce in una notte che non sembra finire mai.
    Quale modo migliore di ricordare l'amico Francesco.

    RispondiElimina
  2. La speranza di una città diversa
    la certezza delle proprie ragioni
    la tenacia del nostro impegno

    Non molleremo amico Francesco!

    RispondiElimina
  3. Un altro piccolo, grande gesto lascia intendere che ci sono persone che non si rassegnano al degrado civile e morale.

    Una speranza che non si spegne: ciao Francesco

    RispondiElimina
  4. Sono io a ringraziarvi a nome di tutti i cittadini del Municipio 18 che credono in una città migliore e libera dalle mafie. Un onore avervi conosciuto ed ospitare la memoria "viva" di Francesco Fiori. Ad Maiora.
    Daniele Giannini

    RispondiElimina
  5. Una bellissima giornata per ricordare un grande amico. Francesco sempre con noi!

    RispondiElimina
  6. E' stata una bella giornata e stiamo sicuri che la lotta al degrado non si ferma. Come ogni ultimo sabato del mese anche ad ottobre ci vedremo per il decoro day nel 18° municipio.
    A presto
    Stefano

    RispondiElimina
  7. Legio Aurelia invicta15 ottobre 2012 16:22

    RES QUAS IN VITA FACIMUS RESONANT IN AETERNITATE

    RispondiElimina
  8. Stefano appena ce l'hai mandaci la locandina del nuovo decoro day di ottobre!

    RispondiElimina
  9. Ho innaffiato stamattina tutti gli arbusti e l'albero di Francesco.
    Volevo segnalarvi la gentilezza e la disponibilità dei proprietari del bar "vecchia pineta" proprio di fronte l'aiuola che continuano a complimentarsi con noi e a fornire l'acqua necessaria! GRAZIE

    RispondiElimina