giovedì 21 agosto 2014

Ecco perchè Barcellona è la quarta città più visitata d'Europa e in 20 anni ha triplicato il numero di turisti

Non ha le bellezze di Roma, né il fascino di Londra o Parigi, eppure la capitale catalana è diventata un caso di studio per la sua capacità di attrazione turistica. Oggi Barcellona ospita quasi 8 milioni di visitatori l'anno, il suo porto è il più frequentato d'Europa dalle navi da crociera e l'occupazione generata dal turismo sta sostenendo l'economia spagnola.

Basti pensare che in Spagna lavorano nelle diverse attività turistiche 2.248.000 persone, mentre in Italia solo 2.176.000(1), nonostante il nostro Paese dovrebbe essere assai più attrattivo. Dove è la differenza? Perché inglesi, tedeschi, francesi, americani e asiatici scelgono sempre di più la Spagna e in particolare Barcellona?

Semplice! Perché quella città ha saputo valorizzarsi, diventando decorosa, ospitale, accogliente e funzionale. Mentre Roma continua a sprofondare nel degrado che denunciamo ogni giorno. Ecco un reportage sulla capitale catalana fatto a modo nostro, che dimostra come decoro e pulizia non siano solo "fissazioni" di alcuni, ma volàno per l'economia e il benessere di tutti.


All'arrivo, si viene accolti da treni puliti e puntuali. E nessun facchino abusivo prova a prenderci la valigia.


Il piazzale della Stazione Centrale totalmente privo di ambulanti (pensate a Termini!)

I corridoi che portano alla metro senza alcuna scritta

Le fermate impeccabili. Impossibile vedere una tag sui treni
Davanti le attrazioni nessun camion bar o bancarellaro: qui il Museo di Arte Contemporanea

Agli incroci, mappe stradali indicano i percorsi migliori per raggiungere i monumenti
 
Grande attenzione alla sicurezza stradale e alla sosta. Non esiste doppia fila
L'arredo urbano, come questi cestini, difende i passaggi pedonali e impedisce la sosta
Km di piste ciclabili "leggere" cioè realizzate eliminando la sosta e apponendo cordoli sull'asfalto
Il bike sharing è gestito da Clear Channel in cambio della pubblicità
Le stazioni sono su tutto il territorio cittadino e presto arriveranno 300 postazioni di bici elettriche
Mentre i nostri mercati rionali muoiono perché rimasti ancorati ai vecchi schemi della casalinga che fa la spesa al mattino (esiste ancora?) e perché preda di ambulanti che vendono robaccia di quart'ordine, a Barcellona i mercati sono diventati luoghi di attrazione: espongono i prodotti tipici della gastronomia locale e si può pranzare o cenare con pochi euro.

I turisti affollano la Bouqueria. Farebbero lo stesso a via Sannio??

 
Nei mercati moltissimi i banchi che servono prelibatezze locali
 
Pochi e di qualità i cartelloni. Vi sono anche questi stendardi molto discreti ed eleganti
 
Per gli spettacoli molti totem accolgono manifesti. Non sono un granchè ma meglio dei nostri muri devastati
 
Dunque a Barcellona è impossibile avvertire quello che a Roma è la normalità: la sensazione di insicurezza, l'assalto degli abusivi, i tassisti irregolari, le metro sporche e lente, i bus vandalizzati dalle scritte, le auto in sosta in piena piazza Farnese, i cartelloni che impediscono il passeggio e così via. Ecco perché, nonostante Roma sia molto più bella e ricca di storia, diventa sempre meno attrattiva. Eppure basterebbe molto poco per cambiare le nostre esistenze: daremmo lavoro ai nostri figli e vivremmo in un ambiente migliore. Davvero "a Roma se sta bene e se magna bene"?
 
 
(1) Fonte WTTC World Travel e Tourism Council dati relativi al 2013
 
 
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 


I confronti recentemente pubblicati da Bastacartelloni

New York (prima parte) New York (seconda parte)

Rabat     Parigi    Monaco di Baviera    Londra    Milano   Singapore  Tolosa  Parigi-Roma  Ginevra

Valencia    Nizza 

4 commenti:

  1. Costanza Federici21 agosto 2014 11:53

    stamattina su Rai2 alle 10.30 hanno trasmesso un lungo servizio sulle città intelligenti. Hanno girato tutta italia alla ricerca dei progetti innovativi. A Milano, Torino, Ravenna, hanno fatto vedere bike sharing, controllo elettronico del traffico, rete wi fi pubblica, etc etc. Su Roma neanche una parola. Perché la capitale deve essere sempre l'ultima in Italia e in europa? Vedere queste foto di barcellona mi fa solo incazzare

    RispondiElimina
  2. probabilmente bisogna iniziare a capire che le città non le fanno tanto i politici, quanto gli abitanti. a Barcellona ci sono gli spagnoli, a Roma i romani.

    RispondiElimina
  3. io ci andrei a vivere di corsa se solo potessi

    RispondiElimina
  4. Ma tutta Europa è meglio di Roma. Ancora ne parliamo

    RispondiElimina