venerdì 1 agosto 2014

Intervista con la Leonori dopo il voto sul Prip: "I blog ci hanno affiancato". E poi firma le nostre magliette

L'aula era quasi vuota ormai, i consiglieri scappati a cena dopo la lunga giornata nella quale è stato votato il Prip. Ci siamo fermati a salutare l'assessore Leonori e abbiamo scambiato qualche battuta davanti la nostra telecamera.
Con lei abbiamo parlato del ruolo delle associazioni in questa battaglia e poi Rodolfo Bosi le ha riferito di un colloquio avuto poco prima con la responsabile dell'Aipe, una importante associazione di categoria delle ditte pubblicitarie (a questo proposito, si prega di leggere la nota che abbiamo aggiunto sotto il riquadro del filmato).

Abbiamo inserito le immagini e l'intervista così come è stata registrata, senza tagli né coperture.

Vi consigliamo di guardare l'ultimo minuto perché si chiude con una simpatica firma da parte di Marta Leonori sulle magliette rosse che in questi giorni sono state protagoniste in consiglio comunale.





PRECISAZIONE RICHIESTA DALL'AIPE

Relativamente al colloquio che l'architetto Bosi riferisce di aver avuto con la  responsabile dell'Aipe, dottoressa Aga Rossi, e di cui si parla nel filmato, abbiamo ricevuto questa lettera di precisazione da parte dell'Aipe stessa, Associazione Imprese Pubblicità Esterna.
Come potrete leggere cliccando il link, la dottoressa Aga Rossi tiene a precisare che a causa dell'ora tarda e della presenza di molte altre persone non le sembrava opportuno affrontare in quel momento tali argomenti.

4 commenti:

  1. Marta Leonori
    un volto che fa sperare che non tutto è perduto

    RispondiElimina
  2. Ma lo sapete che a me st'assessora mi sta simpatica. Io non voto PD ma le persone per bene mi piacciono

    RispondiElimina
  3. mio sembra molto in gamba, una persona seria, e anche disponibile e gentile (il che non è da poco!)

    RispondiElimina
  4. Alle ore 21 dello scorso 30 luglio non ho fatto altro che far presente alla sig.ra Aga Rossi lo scambio di opinioni avuto prima dell'inizio della seduta del consiglio con lo stesso direttore dell'AIPE avv. Ettore Corsale, con Rodolfo Moretti (della Moretti Pubblicità ) e con Oberdan Zuccaroli (della Pubbli Roma), che ha espressamente condiviso il "metodo" da me proposto per l'impostazione dei lotti di gara con il coinvolgimento degli stessi operatori del settore. Mi è sembrato comunque positivo il silenzio degli altri due presenti, al punto di doverlo rimarcare anche all'Assessore Leonori. Trovo quindi quanto meno inopportuna la puntualizzazione che ne ha voluto dare l'AIPE attribuendo un ruolo addirittura istituzionale a quello che mi sembrava un recupero positivo di un confronto utile sia alla città che agli operatori del settore che vi operano.

    RispondiElimina