giovedì 7 agosto 2014

Viale Jonio: una via che racchiude tutto il degrado e la sciatteria di Roma

Roma si differenzia tra le maggiori capitali europee e di tutto il mondo perché il degrado urbano è diffuso in ogni sua forma al livello peggiore che ci sia in ogni zona della città, dal centro alla periferia. I problemi non si contano più: cartelloni, bancarelle, affissioni abusive, scritte sui muri, sosta selvaggia e chi più ne ha ne metta.

Una via della città, nel quartiere Montesacro, raccoglie il peggio che questa città rappresenta in termini d'incuria, vandalismo, illegalità. Stiamo parlando di Viale Jonio. Ecco un reportage che vi mostra come ci siamo abituati a vivere nella città più degradata del mondo e come sarà molto difficile risalire la china.


Due dei tanti cartelloni sullo spartitraffico centrale. Tanto per cambiare, senza pubblicità: ridicoli, brutti e inutili!


Le scritte vandaliche di sinistra coprono l'intero quartiere: molte di queste in ricordo della vittima degli Anni di Piombo, Valerio Verbano. Ma perché usare il suo nome per imbrattare i palazzi?



Un cartello 4x3. Avvicinandoci, abbiamo notato uno strano avviso sui pali dell'impianto.


Una striscia di carta blu con scritto: "Divieto di parcheggiare sotto il cartellone" !!!!


L'avranno messo gli operai che devono cambiare i manifesti. Ma forse non sanno che su quel tipo di spartitraffico è consentito il parcheggio: è invece l'impianto a essere installato in maniera sbagliata (perpendicolare alla strada) e senza protezione alla base che ne delimiti l'area in concessione.



Un altro cartellone senza pubblicità e un volantino immobiliare affisso all'albero con la spillatrice.


Area "verde" di Piazzale Jonio: due cartelloni senza pubblicità, uno abusivo della ODP, l'altro speranzoso di essere affittato...notare l'erba alta, i jersey abbandonati, manifesti abusivi sullo sfondo.

continua...


2 commenti:

  1. Io quando vedo volantini sugli alberi, sui pali, ecc mi fermo e li tolgo. Mi fermo ai semafori a gettare nei cassonetti i secchi e bottiglie di plastica dei lavavetri. Chiamo i vigili quando vedo auto parcheggiate sui marciapiedi. Ad un venditore con bancarella ho fatto rimuovere il suo furgone dalle strisce pedonali. Perché noi tutti non ci sporchiamo le mani a fare tutto ciò? Denunciare va bene, ma bisogna attivarsi affinché l'arroganza di certe persone venga sconfitta dalle nostre iniziative di boicottaggio.

    RispondiElimina
  2. Associazione Bastacartelloni-Francesco Fiori11 agosto 2014 08:20

    caro anonimo, se c'è qualcuno che si è sempre sporcato le mani togliendo le affissioni abusive, denunciandone i committenti, sfidando la lobby dei cartelloni e quella delle bancarelle, quelli siamo noi di Bastacartelloni. Comunque, a titolo di cronaca, durante il nostro sopralluogo, abbiamo rimosso vari adesivi, denunciato con segnalazione i volantini appesi agli alberi e fatto una denuncia per il momento informale sulle scritte vandaliche.

    RispondiElimina