mercoledì 11 luglio 2012

Ultime notizie dal fronte di Piazza Irnerio

Notizie confortanti ci giungono dal fronte di Piazza Irnerio, dove da tempo cittadini e Istituzioni locali sono impegnati in una dura battaglia per il decoro e la sicurezza.
Vi avevamo dato conto sabato 7 luglio (qui) degli ultimi sviluppi della vicenda: la società SEP aveva reinstallato frettolosamente un impianto nel minuscolo spartitraffico utilizzando la targhetta NBD uguale a quella dell'impianto rimosso e i cittadini indignati per tanta arroganza avevano allertato immediatamente le Istituzioni locali.
Sembra che questa volta l'arroganza e la prepotenza non abbiano pagato; queste infatti sono le foto che un lettore ci ha inviato poco fa e che documentano la rimozione lampo di due impianti: il primo è quello reinstallato sullo spartitraffico di Piazza Irnerio mentre il secondo è (era...) un impianto della stessa società posizionato sullo spartitraffico di Via Baldo degli Ubaldi, anch'esso largo poco più di un metro, e a circa 10 metri dal semaforo e dall'attraversamento pedonale (più illegale di così!!!)
Il cartellone reinstallato in Piazza Irnerio




lo spartitraffico di Piazza Irnerio stamattina, il cartellone non c'è più! 

Il cartellone all'inizio di Via baldo degli Ubaldi..c'era

Adesso non c'è più!




Nel frattempo il lettore ci informa che i volontari anti-degrado del quartiere continuano a curare e innaffiare le piante simbolo del desiderio di decoro e bellezza piantate in occasione del Decoro day del 5 maggio scorso e che è in progetto per il prossimo autunno la trasformazione di tutto lo spartitraffico in aiuola fiorita!
Vorremmo ricevere ogni giorno queste belle notizie!

9 commenti:

  1. Qualcuno sosteneva che i cartellonari ci avevano "pisciato in culo".
    All'elegante personaggio consigliamo prima di tutto un linguaggio più civile e poi una bella purga per smaltire la rabbia nel vedere come in 18° si risponde ai suoi amichetti banditi cartellonari!
    Un immenso grazie a chi fa rispettare la legge!
    Forse non tutto è perduto.

    RispondiElimina
  2. Ho letto che c'è un progetto per riqualificare prossimamente piazza irnerio abbellendola con colonne romane. Sarebbe bello sostenere la proposta di rendere tutta la piazza Cartelloni-free. Come diceva la canzone, per vedere l'effetto che fa.

    RispondiElimina
  3. Avanti così, se rimozione da parte del Municipio è stata. Meglio così se la "ditta" ha capito che l'aria che tira E' CAMBIATA, e da parecchio. BASTA, BASTA, BASTA con questo massacro del territorio e all'impunità concessa a queste presunte "ditte" dalla dubbia legalità. I cittadini CHIEDONO LEGALITA' e DECORO. Via questa giunta!

    RispondiElimina
  4. Uno studio sulla criminalità a Roma (sommario, non completo, perchè la situazione è NOTEVOLMENTE PEGGIORE) http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/07/11/news/edilizia_appalti_pilotati_commercio_come_le_mafie_hanno_conquistato_la_citt-38851911/

    E poi, godetevi le dichiarazioni di Alemanno...

    http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/07/11/news/mafia_a_roma_l_allarme_di_pignatone_accordo_tra_clan_per_fermare_violenza-38882518/

    RispondiElimina
  5. Che a piazza Irnerio la battaglia non fosse terminata, l'avevamo detto nei precedenti commenti. Chi l'ha vinta? L'arroganza non vince sempre, almeno fino a che cittadini volenterosi continueranno a combattere. E vi assicuro che continueranno!!

    RispondiElimina
  6. Domattina posteremo il filmato dell'incontro-dibattito di ieri sera a Castel S.Angelo.
    Ormai è del tutto evidente che siamo coinvolti in una guerra contro il malaffare organizzato e che tutti i cittadini attenti alle questioni del decoro, della bellezza e della sicurezza devono fare fronte comune senza beghe da cortile per affrontare un nemico potente e ricchissimo.
    la democrazia reale è in pericolo.
    Le spire della Piovra stringono sempre di più.
    Per la cronaca giungono notizie da Via Titina de Filippo dove alle 3 di notte del 9 luglio i cartellonari criminali hanno tagliato con la sega elettrica alberi di alto fusto che impallavano le loro preziose opere d'arte. A questo siamo arrivati.
    Ma stiano in campana i banditi: gli abitanti hanno preso il numero di targa del furgone su cui scappavano. NON FINISCE QUI! Statene certi.
    Al più presto aggiornamenti anche su questa ulteriore vergogna.

    RispondiElimina
  7. Cioè, questa dei cartellonari che arrivano a tagliare gli alberi di alto fusto ha qualcosa di allucinante. Ricordo l'albero tagliato in prati e altri esempi, ma addirittura d'alto fusto è vergognoso. Voglio proprio vedere chi, CHI ancora in comune continua a chiudere non un occhio ma tutti e due su questo IMMONDO MALAFFARE. E che la magistratura si svegli!

    RispondiElimina
  8. nessuno commenta la notizia degli sgherri dei cartellonari che di notte tagliano gli alberi che oscurano i cartelloni abusivi?

    http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/07/11/news/serpentara_tagliati_2_alberi_nella_notte_erano_davanti_a_un_cartellone_pubblicitario-38897432/

    RispondiElimina
  9. Legio Aurelia invicta11 luglio 2012 22:12

    tranquillo anonimo delle 19.53
    SCATENEREMO L'INFERNO contro questi criminali.

    Spero che tutti si rendano conto del delirio di onnipotenza mafiosa di questa gentaglia.

    E pensare che qualcuno vorrebbe far redigere i futuri piani di localizzazione a questi merdosi banditi.
    e PENSARE CHE DICEVANO CHE ERAVAMO FISSATI ED ESAGERATI.

    E' una guerra E SIETE TUTTI COINVOLTI.


    cartellonari di merda: ALEA IACTA EST!

    MORTACCI VOSTRI

    RispondiElimina