lunedì 9 aprile 2012

Nell'uovo di Pasqua, gli abitanti di Roma sud hanno trovato una bella sorpresa

Per la verità definirla sorpresa è un pò azzardato! Le sorprese non te le aspetti, provocano emozione, un tuffo al cuore.
Ma davvero ci aspettavamo che i due pali immondi piantati in via Benozzo Gozzoli, angolo via del Tintoretto pochi giorni fa avrebbero ospitato qualcosa di diverso da un cartellone? Crediamo proprio di no, tanto che avevamo denunciato l'ennesima installazione irregolare e in piena moratoria, nelle stesse ore durante le quali il sindaco lanciava la sua nuova sfida (sic!) alla criminalità cartellonara.

Ecco come è andata a finire!

Via Gozzoli a marzo del 2012

Via Gozzoli oggi


Il fatto di trovarsi su un angolo, accanto ad un cartello di STOP, ad una distanza non regolamentare dal ciglio stradale, etc etc non fa più notizia.

Uno spunto sui cui riflettere invece arriva dal lettore Manusardi che nota come il nuovo cartellone in realtà sia vecchio, pieno di manifesti strappati, usati! E se fosse scappato durante la notte da qualche deposito comunale? A pensar male si fa peccato ma si indovina spesso...........!


7 commenti:

  1. Chi ha pensato di mettere un cartellone in quel punto deve avere una mente malata ... da farsi vedere da qualcuno ... ma uno bravo.
    Quelli che invece continuano a permettere certe porcherie sappiamo bene chi sono, e ogni giorno di più rischiano di essere buttati giù dalla rupe tarpea dai cittadini esasperati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre disponibile a salire in campidoglio col forcone per buttare giù gli indegni al governo (e all'opposizione). Nel frattempo buttare giù il nuovo mostro no?

      Elimina
  2. ISTALLATO NUOVO SCHIFO 1x1 DALLA SCREEN CITY A VIA FRANCESCO GRIMALDI POCO PRIMA DELL'INCROCIO CON VIA ODERISI DA GUBBIO. ( ZONA MARCONI)

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Un settore economico allo sbando, un territorio, quello di Roma, massacrato; un piano regolatore che a fatica si spera di far discutere in aula, e poi l'ultimo direttore dell'Uff. affissioni, visto che l'altro l'Assessore Bordoni ha preferito mandare sul litorale ad occuparsi magari della prossima pista da sci, l'ultimo direttore che emana delle norme in palese contrasto con le moratorie del Sindaco, permettendo di nuovo alcune ricollocazioni, portando caos nel caos, e cercando così di far sanare diritti abusivi di società non certo trasparenti: che schifo !

    MAFIE E CORRUZIONI DIETRO I CARTELLONI

    RispondiElimina
  5. che monnezza di città

    RispondiElimina
  6. E intanto la magistratura DORME. non riesce a cogliere TUTTA LA CONNIVENZA che c'è dietro questo schifo d'illegalità del crimine cartellonaro chenha invaso Roma?

    RispondiElimina