venerdì 13 dicembre 2013

La Giunta approva la modifica della delibera 116: entro 90 giorni via tutti i cartelloni senza scheda



Il primo atto concreto atteso dai cittadini per la riforma della cartellonistica romana è arrivato oggi. La Giunta ha modificato la famigerata delibera 116/2013 lasciata in eredità da Alemanno che avrebbe sanato tutti gli impianti presenti sul territorio.

Il testo della nuova delibera non è ancora disponibile, ma a leggere quanto riportato sul sito ufficiale del comune si tratta della rivoluzione che attendevamo:

  • è prevista la rimozione di tutti i cosiddetti "senza scheda" entro 90 giorni. In linea con quanto annunciato stamane in un'intervista a Repubblica dall'assessore Marta Leonori circa 4000 cartelloni non hanno più alcun diritto a restare sul territorio, neanche temporaneamente.

  • è abolita la disciplina degli impianti del riordino. Che vuol dire? Lo spiega sempre la nota del Campidoglio: gli impianti che furono inseriti negli anni 90 nella procedura di riordino non hanno alcun diritto acquisito di rientrare nei futuri piani di localizzazione che seguiranno al Prip. Se così fosse stato (come prevedeva la 116), il Piano Regolatore sarebbe nato già viziato. Insomma era una ennesima sanatoria dell'esistente che la giunta ha cancellato con un atto davvero eccellente.

La stessa Marta Leonori ripete che il Prip verrà approvato nel 2014 e subito seguiranno i piani di localizzazione e infine i bandi di gara. Insomma un programma perfetto. L'assessore sta davvero dimostrando competenza, tenacia e rispetto degli impegni presi con i cittadini. Il provvedimento di oggi, la riforma della polpetta avvelenata 116, è un gesto serio per il quale ringraziamo la giunta e l'assessore.


Clicca qui per leggere il comunicato stampa di Bastacartelloni

Qui il comunicato di Cittadinanzattiva Lazio

Qui per leggere le dichiarazioni di Athos De Luca su Repubblica

Qui la nota pubblicata sul sito del Campidoglio

27 commenti:

  1. FINALMENTE IN CAMPIDOGLIO SONO TORNATE LA SERIETA' E L'ONESTA', OLTRE ALLA DECENZA!

    OGGI ROMA HA UN VERO MOTIVO PER FESTEGGIARE!!!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  2. ne aveva fatti pochi di danni alemanno... grazie al sindaco e all'ass. Leonori

    RispondiElimina
  3. Cavolo, ma allora finalmente qualcosa di muove davvero. Qui c'è un comunicato ufficiale del campidoglio. Ci sono diverse interviste della Leonori che dicono che il settore sarà riformato entro il 2014 con i bandi di gara. Oggi c'è il primo atto della giunta. Beh mi sembra che possiamo dire che l'anno si sta chiudendo bene

    RispondiElimina
  4. Grazie alla coraggiosissima Assessore Leonori.

    Rincuorato finalmente di aver dato una dubbiosa fiducia a Marino.

    Certo è solo un leggero chiarore in fondo al lunghissimo lurido tunnel dell aggressiva inciviltà degradante e arraffatrice di questi ultimi anni.
    4000 rimozioni sono poi in effetti una goccia nel mare putrido cui hanno ridotto la ex Capitale del Turismo internazionale e chissà mai se effettivamente si riuscirà a portare a termine visto il dilagare di interessi malavitosi che ormai strangolano la Città.

    Già è pronto sui giornali compiacenti il penoso ritornello fatto di slogan orecchiabili dei posti di lavoro persi e dei mancati introiti per il Comune: i migliaia di veri posti di lavoro persi lo sono a causa dell immondo degrado che allontana il turismo internazionale colto e le elemosine che i cartellonari pagano a fatica al Comune non sono che la millesima parte di quanto estorto agli spazi pubblici del territorio romano di proprietà della cittadinanza tutta, espropriata con violenza e fino ad oggi senza difesa e annicchilita da tanta proterva impunita arroganza banditesca.

    Grazie ancora Assesore e Sindaco. Coraggio, sarà molto dura.

    RispondiElimina
  5. Ottima l'assessore Leonori. Avanti cosi', con tutti i cittadini al suo fianco.

    Ai cartellonari un consiglio spassionato: avrete capito che la festa e' finita per cui e' ora che vi mettiate a studiare come si fanno le cose per bene, riducendo al minimo le superfici pubblicitarie per farle rendere meglio, a vantaggio vostro (che lavorerete meno e meglio e guadagnerete di piu'), del Comune (che incassera' di piu') e della citta' tutta (che ci guadagnera' in sicurezza e decoro). Fatevi un giro per il mondo, selezionate le esperienze migliori e portatele a Roma ancora migliorate. Hai visto mai che un giorno i cittadini romani potranno essere fieri dei cartellonari di casa propria?

    RispondiElimina
  6. Esprimo un sincero GRAZIE all'assessora Leonori e alla Giunta Municipale che finalmente pongono la prima pietra per ricostruire la legalità in un settore dominato da imprenditori con pochi scrupoli e nessuna attenzione per l'immenso patrimonio storico-archeologico in cui , per nostra fortuna,viviamo. Nessuno però si illude che la guerra al malaffare sia vinta. Il Sindaco Marino e l'assessora Leonori sappiano che la città degli onesti è schierata al loro fianco e pronta a continuare la GUERRA per strappare ROMA alla criminalità organizzata.
    POSSIS NIHIL URBE ROMA VISERE MAIUS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, tutto bello ma aspetto il parere tecnico di Bosi
      Perché, come diceva il buon Lubrano, "la domanda sorge spontanea", come mai abolizione parziale ?
      Cosa è rimasto in piedi della delibera, e perchè ?
      (perdonami ma è deformazione professionale, lavoro in un ufficio affari regolamentari di una grandissima azienda, sono pagato per pensare male)

      Elimina
  7. Marta superstar!14 dicembre 2013 11:59

    E' proprio vero: spesso le donne hanno più palle di certi uomini.
    GRAZIE MARTA!!

    Avanti così per ridare speranza a questa città

    RispondiElimina
  8. Grazie Leonori!
    Ma anche GRAZIE a Bastacartelloni,VAS e Cartellopoli per il coraggio e la tenacia

    RispondiElimina
  9. Ahhh ma allora si puo' !!! No perche' daviduccio mi aveva detto che non era proprio possib bile, che era contro il libbero mercato, che si cancellavano migliaia di posti di lavoro assssssolutamente regolari, che si danneggiavano onestisssssssssimi imbrendidori., che sis sottraeva una risorsa fondamentale per il bene ed il decoro della Citta'- che ricominciare a vedere qualche Piazza o Strada o prospettiva era popo na cosa brutta..insomma che nun se poteva fa'..!! e giannino a confermare tutto, popo tutto ...oh, ma pe' anni e anni, eh ? Nun ce credete?????????????????????????!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Sarà ma non mi fido non solo di Paciello e Leslie, ma anche della modesta Marta, lo ribadisco oggi che sembra trionfare con la sua politica del presunto nuovo decoro della città. State tranquilli, sarò ben lieto di cospargermi il capo di cenere, se alle parole finalmente seguiranno i fatti... ad majora, come sempre. L'Anonimo Incredulo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. modesta Marta? E lei chi sarebbe per giudicarla in tal modo dopo 6 mesi..un conoscente, chessò, un amico deluso?
      Rispetto alla cricca malavitosa che dominava in Comune fino a pochi mesi fa mi sembra che abbiamo fatto qualche passo in avanti..o no? Pensi un pò positivo sig. anonimo, le farà bene. Mi creda

      Elimina
    2. in effetti Scrotino aveva lasciato un gran vuoto..

      Elimina
  11. incredibile, oltre alla volonta' politica, la forza per farlo !
    vedere per credere
    NN dimenticate di chiedere e far inserire nel PRIP anche il rispetto degli articoli del CodicedellaStrada.
    Basta con le deroghe parziali o totali che siano. Legalita' per combattere e vincere le mafie cartellonare

    RispondiElimina
  12. Sara' che eravamo abituati a banditi imbarazzanti come l'ex-assessore biondino ed il suo compare sindachetto, ma la Leonori appare un vero gigante.
    Non ha tutti i torti l'anonimo incredulo a pensar male visto che il dirigente dell'ufficio e' ancora al suo posto, ma e' probabile che costui sia semplicemente un bravo, e scaltro, esecutore: il biondino gli chiede di fare carne di porco della citta'? Eseguito! La Leonori gli chiede di risistemare tutto? Agli ordini!
    Vedremo, cogliendo l'indubbio passo avanti della modifica della 116, ma ancora piu' ansiosi di vedere ulteriori progressi (ed un filino piu' di velocita' nell'avanzamento non guasterebbe).

    RispondiElimina
  13. La spiegazione di adriano ci sta tutta, l'esempio è lampante, il comandante dei vigili rimosso dopo 5 minuti di nuova consiliatura, anzi, paciello "rischia" di uscirne anche da moralizzatore, vedrete che prima o poi ci racconterà che sotto aledanno lui voleva fare il suo lavoro secondo le norme, ma aveva le mani legate, si accettano scommesse

    RispondiElimina
  14. 90 giorni passano presto, presto valuteremo i fatti. Di certo passi in avanti rispetto alla gang di prima, non vorrei però che andasse come per i camion bar o i venditori abusivi nelle piazze storiche. Pure quelli dovevano sparire ma li vedo sempre tutti lì, tutti i giorni.

    RispondiElimina
  15. Tutto molto bello, onorificenze a BC e Bosi strameritate.
    Ma scusate, i banditi di cui sopra, pagheranno mai per le loro malefatte?
    O se ne arriveranno altri in futuro (Dio non voglia) staremo da capo a dodici?
    Perchè in questo paese i mascalzoni devono farla franca?

    RispondiElimina
  16. Come avevo già detto sopra, andiamoci piano con i commenti entusiastici, nei commenti di cartellopoli allo stesso argomento troverete la solita analisi dell'arch. Bosi, che, diciamocela tutta, evidenzia molte ombre e poche luci.
    Come mi aspettavo.
    Marco1963

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun commento entusiastico.
      Tutti coloro che hanno lottato in prima linea e non dalla tastiera del PC sanno benissimo con che razza di banditi abbiamo a che fare.
      Ma un lieve sorriso..un attimo di soddisfazione ce lo concederete implacabili sig.ri Marco 1963, Anonimo incredulo, Manusardi e compagnia cantando?
      Paragonare la Leonori alla Banda Bordoni è un'infamità.
      Mo ve l'ho detto.
      E che palle con questi commenti perennemente sarcastici e negasperanza.

      Elimina
  17. Caro siete pallosi, il sottoscritto ha iniziato a soffrire di sindrome da affollamento cartellonaro, dall'estate del MILLENOVECENTONOVANTATRE, quando sia tonelli che bastacartelloni forse avevano dai 10 ai 15 anni e certo non si preoccupavano di cartelloni, capisci ?
    Ed ho visto (e denunciato inutilmente) cose, che voi umani, anzi voi idioti che parlate solo a sproposito, non immaginate neppure da lontano
    Siamo nelle città dei tredicine inamovibili
    Degli stabilimenti balneari a concessione perenne
    Dei gladiatori
    Dell'atac che stampa moneta (approposito, già finito tutto ?)
    Delle migliaia di assunti atac ama ecc. che si grattano 8 ore al giorno
    E adesso dovremmo essere ottimisti sull'outdoor, "a roma"
    Ma fatte na passeggiata, va !
    Marco1963

    RispondiElimina
  18. Marco1963 fattela te na passeggiata18 dicembre 2013 11:44

    @ Marco1963
    una passeggiata con questo bel tempo, nonostante tutte le brutture di Roma, è sicuramente piacevole.
    Le cose che noi "idioti" (nervosetto?) non immaginiamo le VEDIAMO benissimo e non avevamo 15 anni nel 1993.
    Il suo messaggio è sempre lo stesso, abbastanza scontato e ripetitivo: tanto è inutile lottare perchè a Roma non cambierà mai niente.
    Ergo Tonelli, Bosi e Bastacartelloni sono altri idioti che perdono tempo e forse parlano anche a sproposito.
    D'altronde fu lei ad accusare Bastacartelloni di "poraccismo" (neologismo all'attenzione dell'accademia della crusca) e vedo che non perde il vizio di insultare e denigrare chi si permette di dissentire dal suo magistero.

    RispondiElimina
  19. ragazzi, non si tratta si opinioni o atteggiamenti, parlano le carte: leggete bene la delibera della giunta che revocherebbe parzialmente la 116 di Alemanno.
    Vedrete che appunto la revoca è solo parziale (Bosi se ne accorto) e che la maggior parte degli impianti del "riordino" resteranno e faranno parte dei piani di localizzazione, redendo impossibili i bandi.
    Vi e ci hanno presi per il culo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo
      forse avete ragione voi.
      Non resta che mollare tutto e andarsene da questa latrina di città.
      PD=PdL-L

      Elimina
  20. Franco Quaranta - Associazione Bastacartelloni "Francesco Fiori"19 dicembre 2013 12:52

    Rassicuriamo i nostri affezionati lettori circa le perplessità e le legittime preoccupazioni relative alla Delibera di Giunta che ha modificato la 116/2013. Chiederemo di essere ricevuti al più presto dallo staff dell'assessore Leonori per evitare che l'interpretazione di un comma o della sua mancata abrogazione vanifichi il processo di cambiamento radicale della cartellonistica esterna per cui da anni ci battiamo senza tregua insieme a VAS e Cartellopoli.

    RispondiElimina