martedì 17 settembre 2013

Parcheggi selvaggi: scene che prescindono da ogni buon senso

Ieri il Messaggero raccontava la storia di due Vigili che lasciano l'auto in doppia fila per prendere il caffè al bar (l'abbiamo twittato dal nostro account).

Dunque - direte voi - non deve stupire se i romani parcheggiano malissimo! In realtà noi ci stupiamo eccome. Perché il problema di chi lascia la macchina come nelle foto che vi mostriamo oggi prescinde da controlli o cattivi esempi. E' il simbolo di un popolo completamente allo sbando. Neanche in piena carestia, in piena guerra mondiale si arriverebbe a questo livello di degrado umano e di egoismo.

Un'auto del Corpo Diplomatico!! Viale Regina Margherita
La Mercedes blu è totalmente in mezzo alla carreggiata. In sosta da ore
Abbiamo atteso diverso tempo, ma l'auto era stata proprio parcheggiata così
Via Tiburtina: invade totalmente la strada. "E chemmefregaaa"

Poi ci sono quelli che i pedoni li vorrebbero vedere morti
Via Flaminia: la 500 impedisce a chiunque di passare. Embhè?
Una normale scena per le vie di Prati


Altre foto emblematiche in questo post del novembre 2012. Non si tratta solo di repressione o controlli. Qui occorre tornare alla civiltà e al buon senso. Impresa disperata?

4 commenti:

  1. Se si vuole si può. Si inizi a cambiare il corpo dei vigili mettendone a capo uno non della municipale e possibilmente non di roma.
    Tutto il resto seguirà a cascata.

    RispondiElimina
  2. Articolo del Messaggero di oggi sull'inquietante fenomeno dei cartelli abusivi piantati a Largo Goldoni. Contattare Battistoni (presidente Via Condotti) che ha scoperto il fenomeno cartellopoli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come si dice, meglio tardi che mai.

      Elimina
  3. Tra l'altro quei cartelli erano stati pubblicati su questo blog da tempo mi sembra!!!

    RispondiElimina