venerdì 11 maggio 2012

Nuovo parcheggio vecchie abitudini: piazzale Clodio è già in mano agli abusivi?



La notizia arriva da Omniroma e sinceramente non ci stupisce affatto. Secondo quanto scoperto dall'agenzia giornalistica, la nuova zona adibita a parcheggio in piazzale Clodio, di fronte i Tribunali, è già terreno di conquista della mafia del degrado romano. Il racket dei parcheggiatori abusivi avrebbe stretto un accordo con gli ausiliari del traffico i quali se ne resterebbero a leggere il giornale all'ombra, mentre gli abusivi taglieggiano gli automobilisti. In cambio, gli ausiliari incasserebbero una bustarella a fine giornata. C'è tanto di dettagli a confermare la storia: una donna che tiene i conti all'interno di un furgone e un vigilino 'nascosto' in una Panda bianca.

Vi sembra davvero così poco credibile? A noi sembra molto probabile, dato che ogni nuovo spazio da colonizzare è graditissimo all'immondo sottobosco del malaffare, che prospera grazie al braccio tenero (e complice) del comune.

L'assessore Aurigemma si è affrettato a smentire tutto e a lodare la nuova sosta tariffata nella zona ma a chi credere?

Il nuovo parcheggio di piazzale Clodio, ieri alle 16.00

Siamo andati a verificare due volte nella giornata di ieri e in effetti gli abusivi non c'erano. Ma è possibile che dopo l'uscita della notizia si siano temporaneamente defilati per poi riapparire una volta calmate le acque.

La situazione della piazza, però, non ci è sembrata affatto rosea come descritta dall'Assessore. Il solito caos di bancarelle, sosta selvatica e cartelloni che caratterizza il panorama di questa Roma sempre più amara e ostile.

Può mancare il solito suk che invade ogni marciapiede?
Una moderna ed elegante 'vetrina' di epoca bordoniana

E per restare in tema di sosta, guardate la nuovissima area dedicata ai ciclomotori che fine ha già fatto!



I motorini? Beh sui marciapiedi.....e dove sennò?

6 commenti:

  1. le trovate dei nostri amministratori sono degne di totò e peppino, adesso gli automobilisti oltre a pagare i camorristi che stanno dietro ai parcheggiatori abusivi devono pure pagare il parcheggio delle strisce blu. tutto a pochi passi dal tribunale, ormai siamo ai confini della realtà, non c'è limite al peggio

    RispondiElimina
  2. I primissimi giorni di strisce blu a piazzale Clodio la situazione era piuttosto tranquilla. Poi ho iniziato a vedere qualche strano giro, soprattutto nel piazzale di destra (guardando il Tribunale). Non sono certo fossero abusivi ma avevano tutta l'aria di esserlo.

    RispondiElimina
  3. Avete letto quello che scrive Aurigemma: ci sono 43 nuovi stalli per ciclomotori! Ehhh, infatti, se vede dalle foto. Come scriveva qualcuno ROMA GABITALE

    RispondiElimina
  4. ma quanto ci vuole a mettere dei paletti o panettoni per non far parcheggiare le macchine sopra l'area ciclomotori ?

    RispondiElimina
  5. Hai serva Roma di degrado ostello11 maggio 2012 18:22

    Guardate che non è una novità: succedeva la stessa cosa nel parcheggio di fronte. Un giorno ci provarono a chidermi soldi dopo che avevo pagato col parchimetro..potete immaginare la risposta. Il Grande Scempio dei cartelloni è una delle "divisioni produttive" dell'Economia del Degrado che ha avuto sicuramente il suo Big Bang con la Giunta Alemanno ma esisteva in parte da sempre. L'assedio è così capillare che mi chiedo come si possa davvero trasformare lo stato delle cose, la fame di bottino di questi barracuda è inestinguibile e il lassismo unito all'assenza di autorità e probabilmente molte connivenze ha incoraggiato il dilagare di ogni sorta di prepotenza e abuso: DA TUTTO IL MONDO SONO ARRIVATI A ROMA CERTI DI POTER FARE IL COMODO LORO e decine di migliaia di "schiavi" alimentano senza sosta l'oceano di degrado, sporcizia e squallore che asfissia la nostra amata città. Stiamo conducendo una battaglia senza tregua contro un "Sistema" che ha fatto ingrassare molte persone per decenni, CE NE RENDIAMO CONTO? Parcheggiatori abusivi, cartellonari, folle monopolio degli squallidi camion-bar, tavolini abusivi, affissioni abusive, racket dei mendicanti, recuperanti,statue viventi, lavavetri,sgomberi e traslochi che devastano con MILIONI DI ADESIVI OGNI SUPERFICIE LIBERA, FURGONCINI CHE VENDONO FIORI in mezzo alla strada(com'è che non se ne parla mai?..) senza un'ombra di scontrino, SONO TUTTE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA, qualcuna più evidente e invadente, più o meno criminali..ma il messaggio è fortissimo:ROMA CAPITALE MONDIALE DELL'ABUSO E DELLA PREPOTENZA MAFIOSA

    RispondiElimina
  6. Ringraziamo come sempre la meravigliosa, immarcescibile triade alemanno-bordoni-tredicine. Che bella Roma, vero?

    RispondiElimina