giovedì 15 settembre 2011

VACANZE ROMANE

Le foto che seguono rappresentano un gruppo di "turisti" che oggi ha deciso di fare "il giro" dei palazzi delle istituzioni. Hanno iniziato dal palazzo del Quirinale, per poi proseguire per palazzo Madama e palazzo Montecitorio. Hanno visitato anche il Campidoglio ed il Palazzo Senatorio, Palazzo Valentini e per ultimo hanno fatto una capatina anche alla sede della Regione Lazio sulla via Cristoforo Colombo.
Ma non sono andati a mani vuote, bensì  hanno portato a tutti gli illustri inquilini e frequentatori dei Palazzi una cartolina-ricordo di Roma.
Inoltre un pensierino è stato lasciato anche alla sede della stampa estera.
Ad alcune personalità la cartolina è stata consegnata di persona; queste hanno gradito il pensiero e si sono mostrate interessate a chiedere chiarimenti sul fenomeno alle persone giuste nel posto giusto.
Nei prossimi giorni il gruppo di "turisti" proseguirà nella visita delle sedi di giornali e altri organi d'informazione nazionali, di qualche ministero e di organizzazioni internazionali.

Aggiornamento: su Repubblica qui una prima eco dell'iniziativa.
Nuovo aggiornamento: anche Il Messaggero ne parla. 

  

25 commenti:

  1. ne guaglio, site 'na bellezza!!!

    RispondiElimina
  2. Io spero che tanta passione, fantasia e coraggio siano ripagate in tempi brevi.
    La lotta contro "cartellone selvaggio" è una grande battaglia di civiltà che raccoglie il testimone di illustri urbanisti e storici dell'arte come Argan e Cederna che lottarono tanti anni fa contro "capitale corrotta, nazione infetta" e furono capaci di mobilitare la cultura italiana per salvare l'appia antica.
    Sono fiero di far parte di questo movimento!
    Avanti così..tutto il mondo deve vedere come è stata oltraggiata la nostra amata città.

    RispondiElimina
  3. Il movimento è cresciuto. Consapevolezza determinazione e costanza sono gli ingredienti di una miscela a lenta combustione che bonificherà Roma dalle cattedrali cartellonare.

    RispondiElimina
  4. Solo a Roma il comparto della cartellonistica è gestito da 400 ditte che installano i loro impianti senza rispettare alcun regolamento.

    Questa cosa DEVE CAMBIARE.

    RispondiElimina
  5. Camminare per tre ore tra i palazzi del potere sotto un sole infernale ...
    Ma ne è valsa la pena. Tutto questo non potrà essere ignorato.

    RispondiElimina
  6. Bellissime magliette. Ne voglio una!

    PS complimenti a tutti, ma dove si comprano le cartoline ;-)

    RispondiElimina
  7. GRANDISSIMI!!

    OGGI VI AMO!!!!!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  8. E' stata una bella giornata. E speriamo dia i suoi frutti. La lotta per la legalità e il decoro è lunga ma vinceremo.
    @Matteo. Le cartoline non sono in vendita, sono state stampate dal Comitato che si è autofinanziato. Se ci sarà molta richiesta da parte dei lettori, potremo stamparne altre.
    Filippo

    RispondiElimina
  9. Anche io vorrei una maglietta, sono fantastiche!


    Mc Daemon

    RispondiElimina
  10. E NON AVETE VISTO IL RETRO... NESSUNO è STATO FOTOGRAFATO DI SPALLE.

    C'è il logo del blog con il colosseo coperto dai cartelloni

    RispondiElimina
  11. su repubblica on line:
    http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/09/16/news/cartelloni-21745937/

    RispondiElimina
  12. Legione Monteverde16 settembre 2011 16:59

    GRANDE INIZIATIVA BRAVISSIMI IO LE VOGLIO INVIARE VOGLIO SPENDERE 15 EURO DI FRANCOBOLLI.


    BRAVISSIMI!!!!

    RispondiElimina
  13. Ragazzi che bella soddisfazione e QUANTO ancora sarà più bella la vittoria!
    Come in tutte le cose l'inizio è difficile ma il seguito poi viene da se, complimenti a tutti e continuiamo a lottare tutti insieme...la fine dello scempio è molto vicina!

    RispondiElimina
  14. gentile Comitato, vi segnalo che, nella polemica di oggi sullo squallido battibbecco sui manifesti rigorosamente abusivi del Popolo di Roma su Zingaretti (e viceversa), emerge come i rappresentanti di questo partito rivendichino "con orgoglio" la paternità dei manifesti stessi:

    http://roma.corriere.it/roma/notizie/politica/11_settembre_16/manifesti-scontro-zingaretti-alemanno-1901560079772.shtml

    Per me, equivale ad ipotesi di reato di imbrattamento, per giunta reiterato.
    Per voi?

    RispondiElimina
  15. Parlando a titolo strettamente personale, quel genere di manifesti dimostra che chi li commissiona da una parte ha le tasche piene (di soldi) ma dall'altra ha la testa vuota (di idee).
    Tutti i soldi spesi e l'inquinamento generato da messaggi che neanche alle scuole elementari sono un'offesa all'intelligenza.
    Chiarisco che anche la controparte politica ha dato prove di sé imbarazzanti, senza però mai raggiungere le vette dei signori di cui sopra.

    Ciò detto, il 99% di quei manifesti è affisso in violazione delle norme, la qual cosa fa pensare che "Il Popolo di Roma" non ci tenga poi così tanto a Roma.

    RispondiElimina
  16. COMPLIMENTI...Battere il ferro finchè è caldo...Valentina

    RispondiElimina
  17. Benissimo! E ora nuove cartoline con i peggiori scempi periferici.
    I cittadini devono collezionare queste cartoline a sempiterna memoria di quanto Alemanno e Bordoni hanno fatto alla città di Roma.

    RispondiElimina
  18. Immagino con quale flemma queste mummie abbiano letto la cartolina. Secondo me non hanno nemmeno capito dove sta il problema. Probabilmente vi hanno pure ringraziato.

    RispondiElimina
  19. diciamo che non ci siamo fermati per i ringraziamenti e non ci aspettiamo che le abbiano lette o ricevute tutti, il nostro intento era quello di fare un po' di rumore e di attirare l'attenzione sul tema dei cartelloni abusivi, speriamo di esserci riusciti

    RispondiElimina
  20. Diciamo che considerati i giorni lavorativi dei politici, se va bene le cartoline verranno viste non prima di martedì o mercoledì prossimi.
    Senza fretta, hai visto mai che si sudi?

    RispondiElimina
  21. Repubblica ne ha parlato, il Messaggero anche.
    Come si spiega il totale silenzio del Corriere? Forse i suoi lettori non meritano di essere informati su iniziative come queste?
    Proprio un bel servizio ai propri lettori ...

    RispondiElimina
  22. Sono stupefatto dal Corriere, giornale che apprezzo molto e compro spesso, non capisco perché non parlino più dello scandalo dei cartelloni a Roma, credo stiano facendo un pessimo servizio ai loro lettori.

    RispondiElimina
  23. La linea del Corriere è davvero incomprensibile (o forse no, in fondo). Va bene la totale autonomia sul decidere la gerarchia delle notizie, ma non riportare completamente una notizia alla quale i maggiori altri organi di stampa hanno dedicato articoli con foto è davvero curioso.
    Io se fossi un lettore del Corriere gliene scriverei ...

    RispondiElimina
  24. Siete dei grandi!

    Leonardo

    RispondiElimina