domenica 4 novembre 2012

Finalmente la Rai si accorge del 'Caso Roma'. In 2 minuti Rai3 mostra cartelloni, bancarelle....

Che la tv di Stato faccia finta di non vedere come è ridotta la capitale di Italia è cosa nota. Non disturbare il manovratore è la parola d'ordine. Ma questa volta, una lodevole eccezione si registra su Rai3, nella trasmissione Brontolo di Oliviero Beha. Un'ora dedicata finalmente ai mali di Roma: non è certo l'approfondimento che avremmo voluto, ma il piccolo tour nella macchina di Athos De Luca, potrebbe avere aperto gli occhi a molti: cartelloni, bancarellari, camion bar, pullman turistici. L'ottimo De Luca non si è dimenticato nulla. Andate al minuto 9.20 e godetevi il filmato.
E se avete tempo ascoltate l'imbarazzante difesa di Luigi Crespi, spin-doctor di Alemanno.

Per vedere la trasmissione cliccare sul link qui sotto (il programma si avvia dopo la pubblicità)

Brontolo puntata 29 ottobre

8 commenti:

  1. Ao, più Alemanno perde consensi più Cresipi se gonfia! Robba da studi pisicanalistici.

    RispondiElimina
  2. De Luca grandioso ed efficacie come sempre.

    STANDING OVATION!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  3. DAVVERO OTTIMO BEHA!

    RispondiElimina
  4. grande DeLuca e grazie a Umberto Croppi

    RispondiElimina
  5. Crespi è veramente imbarazzante, uno che porta a difesa delle sue tesi i sondaggi!! ma per favore!!

    RispondiElimina
  6. Crespi dovrebbe sparire, è veramente imbarazzante!

    RispondiElimina
  7. Una cosa è chiara: Crespi non ha la minima idea di cosa sia il degrado a Roma (e sui varii gruppi di potere che ne gestiscono l'economia), tanto che trovandosi, assolutamente impreparato, si è dovuto buttare su altro, ammettendo alla fine che se fosse stato informato sarebbe arrivato più preparato (ma poi, più preparato su cosa, non vedi come sta messa Roma?). Quando Beha parla di "non solo degrado estetico ma una funzionalità della città", riassume perfettamente il problema.

    RispondiElimina
  8. Romanzo Comunale di Croppi è il libro più venduto a Roma nell'ultima settimana. Qualcuno inizia a capire che così non si può più andare avanti. Rai3 ha mostrato per la prima volta la tragedia delle bancarelle, dei caldarrostari, dei cartelloni, etc sulla tv italiana. Anche se solo per due minuti, ora il problema esiste e in tutta Italia hanno potuto vederlo. Alemanno continuerà a non rispondere? E l'opposizione a dire che ci sono altri problemi più gravi?

    RispondiElimina