sabato 12 marzo 2011

Pubblicato il Piano Regolatore degli Impianti Pubblicitari

Il Piano Regolatore è stato pubblicato sul sito Aequaroma,  http://www.aequaroma.it/, l'agenzia che rappresenta l'evoluzione di Roma Entrate, interamente partecipata  da Roma Capitale e da questi incaricata di redigere il piano in questione.
Nell'ottica del "processo di partecipazione popolare" di cui il Comitato Promotore è parte attiva, siamo pronti a raccogliere le osservazioni dei nostri lettori che potranno essere inviate all'indirizzo e mail del blog.

15 commenti:

  1. NUOVO OBBROBRIO E SCANDALO: ISTALLATO STANOTTE A VIA DELL'AMBA ARADAM SUL MARCIAPIEDE OPPOSTO ALL'OSPEDALE SAN GIOVANNI (E PROPRIO AD IMPALLARE LA VISTA DI P.ZZA S. GIOVANNI IN LATERANO) CARTELLO 1 x 1 CHE PUBBLICIZZA AGENZIA FUNEBRE (che buon gusto eh ?!). IL MODELLO E' COME QUELLI (CON CUI STANNO BOMBARDANDO OGNI ANGOLO DI ROMA) CHE RIESUMA LE "ASTYE PER BANDIERE" DI ITALIA 90, A CUI SONO PERO' STATE "SEGATE" LE PARTI DI ASTA SOPRA IL CARTELLO. UNO SCHIFO INDEGNO ANCHE DEL QUARTO MONDO..A PIAZZA SAN GIOVANNI IN LATERANO...ISTALLATO STANOTTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!NON CI SONO PIU' PAROLE. ORMASI ROMA E' DISTRUTTA ED OGNI GIORNO FA PIU' SCHIFO!!!!!!! SIAMO SPROFONDATI NEL QUARTO MONDO.

    RispondiElimina
  2. Legione Monteverde13 marzo 2011 11:14

    Non mi aspett nulla da questi primitivi che ci governano, a che serve egolare un comparto in mano alle rganizzazioni criminali che fa scempio della città di Roma.

    MAFIA E CORRUZIONE DIETRO I CARELLONI PUBBLICITARI, MILIONI DI EURO DI EVASIONE FISCALE E RICICLAGGIO DI DENARO SPORCO.

    RispondiElimina
  3. Aequa camorra romana !!!

    RispondiElimina
  4. ho capito bene? i 4X3 devono essere posti a distanza di almeno 100mt l'uno dall'altro? se è così il 99,9% degli attuali cartelloni sono irregolari

    RispondiElimina
  5. Resistenza Attiva14 marzo 2011 08:38

    Mi sembra dica 50 metri... ma attenzione, fra un 4 x 3 e un'altro si possono mettere misure diverse, ad esempio 1 x 1, a 25 metri.

    risultato: skyline a dente di sega..

    RispondiElimina
  6. Altro nuovissimo e bellissimo caccartello pubblicitario di circa 1,5x1 in circonvallazione gainicolense alt via casaletto. Mi è venuta voglia di abbatterlo alla vista del cemento fresco e dello schifo che suscita, ma avevo fretta.....

    RispondiElimina
  7. 50 o 25 mt sono sempre meglio degli attuali 0 o 20 cm, va da se che se rispettata la regola già impedisce l'effetto "mazzo" di cartelloni che si vede sempre più spesso

    RispondiElimina
  8. Tranquilli, non verrà applicato nè rispettato, così come è. Fumo negli occhi.

    RispondiElimina
  9. Sulla Salaria dall'Olimpica al GRA nell'ultimo mese sono spuntati almeno 4 cartelloni 8x3.

    PRIP: grida manzoniane.

    RispondiElimina
  10. Il commento precedente è stato eliminato perchè offensivo.

    RispondiElimina
  11. All'uscita FIORENTINI della Roma-L'Aquila sono presenti una decina di 4x3 tutti attaccati. Si trovano a ridosso di curve, incroci e semafori.

    RispondiElimina
  12. Il PRIP non prevede alcun tipo di parere vincolante da parte dei municipi. Addirittura in alcune zone, in merito ai piani di localizzazione, è previsto il solo parere del direttore del Servizio Affissioni. Alla faccia della democrazia partecipata!

    RispondiElimina
  13. Il Prip prevede una riduzione minima della superficie da 220.000 mq a 160.000 mq ma non del numero dei cartelloni: 32.000, che sono troppi.
    Di fatto va a regolamentare una situazione ormai fuori controllo, non a ridurre i danni provocati in questi 2 anni-

    Basta con le prese in giro , basta con le collusioni!

    RispondiElimina
  14. Resistenza Attiva19 marzo 2011 18:18

    Per 32000 ci metterei la firma pure subito... Abbiamo sempre parlato di 100.000, 150.000: scendere a 1/3 o a 1/5 sarebbe una grande vittoria. Il problema è che il sistema è troppo complicato da controllare, quindi 32000 è solo un bel numero difficile da controllare e mantenere.

    RispondiElimina
  15. Il 95% dei cartelloni ha la targa, sono tutti censiti e ne risultano 32.000, dici che non è così ?
    Anche nei punti più tempestati i cartelloni hanno la targa di identificazione, quindi rientrano nei 32000, a meno che la maggior parte di loro abbiano targhe "scamuffe", e purtroppo credo che siano solo una minoranza

    RispondiElimina