martedì 8 marzo 2011

Ancora sugli 8 x 3 e vincoli paesaggistici.

Lo avevamo temuto, ed è successo. Ci vengono segnalati altri impianti 8 x 3 da più parti di Roma. Stavolta è la ditta M.G. Advertising a farla da padrona, ma non ci stupiremmo se presto questa abitudine dilagasse alla maggior parte delle tantissime ditte che risultano attualmente operare su Roma  http://www.comune.roma.it/was/repository/ContentManagement/node/N1362605977/DittePubbBD_150211.pdf
A noi non viene neanche in mente di contarle tutte: sono troppe.
Fattostà che l'esempio dato e documentato nei post precedenti, di apparente impunità (nessun impianto oscurato, nessuno rimosso, forse solo sanzioni che si incasseranno forse chissà quando), ha dato i suoi frutti.
Queste immagini ci giungono da Via Portuense, a meno di 100 metri da un impianto 8 x 3 della PubbliRoma già pubblicato su questo blog . Via Portuense, angolo Via Maroi, rigorosamente ad un incrocio.



Per restare in zona pubblichiamo delle foto relative allo scempio che si continua a perpretare nella vicina Tenuta dei Massimi, area protetta come Riserva Regionale. Nel settembre 2010 l'Ente Roma Natura denunciò 492 impianti persistenti nelle aree protette di Roma; di questi 35 erano collocati dentro o ai bordi della  Tenuta dei Massimi . Le seguenti foto si commentano da sole... e non diteci che quando hanno messo i cartelloni non si sono accorti che stavano facendo un sopruso. (cliccare ed ingrandire).
E per finire vi mostriamo qualcosa di sorprendente: ci capita spesso di vedere impianti senza targhetta, ma è la prima volta che vediamo due impianti contigui (non bifacciali), con la stessa identica targhetta. Tale miracolo (la duplicazione delle targhette),  è ad opera della famosa PES, che sempre allo stesso incrocio colonizzato con altri 8 x 3 in piena Tenuta dei Massimi ,  documentati di recente, ha posizionato due impianti 4 x 3 contigui con la targhetta "fotocopia".
Gli impianti su riportati sono  parte dei circa 30 persistenti in zona Tenuta dei Massimi che verrano segnalati all'Ufficio Affissioni nei prossimi giorni

Francesco

10 commenti:

  1. LA "PES" HA STUPRATO PURE I DINTORNI DI VILLA BORGHESE (AD OGGI-OVVIAMENTE- DEL TUTTO IMPUNEMENTE)---------VILLA BORGHESE!!!!!______ dunque non c'è da stupirsi se piazzano le loro porcate pure nella tenuta dei Massimi.

    SONO VERI CRIMINALI, NON PERSEGUITI,come troppi altri "colleghi".

    RispondiElimina
  2. "verrano segnalati all'Ufficio Affissioni nei prossimi giorni".
    Qui c'è tutto un mondo...

    RispondiElimina
  3. W la legalità che trionfa nella cartellonistica romana!!

    RispondiElimina
  4. Eccetto la quarta foto (dove eccetto uno tutti gli altri sono di epoca alemanniana), gli impianti doppi di tutte le altre foto sono lì da molti anni, quindi dall'epoca veltroniana, non è che la PES s'è svegliata solo ora .....

    RispondiElimina
  5. Grazie ai nostri amministratori, collusi, e alla macchina dela giustizia, che fa acqua da tutte le parti, quì ognuno fa come cazzo gli pare.
    L'unica certezza è che dietro questo schifo ci sono i soldi e gli interessi che girano.

    Mafie e corruziioni dietro i cartelloni

    RispondiElimina
  6. E Bordoni? E Paciello? Mah.... Magistratura?

    RispondiElimina
  7. fitzcarraldo9 marzo 2011 19:22

    Segnalate..segnalate..
    Voglio proprio vedere cosa si inventeranno per non rimuovere i cartelloni con la targhetta duplicata...
    Presto avrete foto di un altro vero e proprio ORRORE (LA CACIOTTA APA 2..DOPO QUELLA DI VIA LUISA DI SAVOIA) installato stanotte in Piazzale Clodio...una cosa allucinante..coi secchi di plastica riempiti di cemento che sporgono a 10 centimetri dalla sede stradale!! (già segnalato oggi ai Vigili del 17° municipio)
    Provvederò a DENUNCIARLO AL gssu, a Paciello...VEDREMO ANCHE IN QUESTO CASO COSA FARANNO.
    E' bene che chi ci legge sappia che nella relazione del PRIP è SCRITTO che "le ditte hanno già, in via sperimentale, presentato piani di localizzazione" (saranno piani locali redatti per particolari strade o aree urbane).
    VE L'IMMAGINATE UN PIANO DI LOCALIZZAZIONE PREPARATO DALL'APA O DALLA PES?

    RispondiElimina
  8. Resistenza Attiva9 marzo 2011 22:13

    Certo che me lo immagino... anzi ce l'ho proprio presente. Basta andare in cima a questa pagina.... dove c'è il Colosseo... credo proprio che sarà così un piano fatto da questa brava gente.

    RispondiElimina
  9. Secondo me è ormai del tutto palese che è completamente inutile sperare in un cambiamento.
    Ormai siamo nel caos più assoluto legittimato da deroghe, interpretazioni di norme, cavilli burocratici, invenzioni originali (accorpamenti..ricollocazioni).
    Secondo questi signori due o più cartelloni enormi sono legali basta che siano staccati di pochi centimetri...e infatti non sono pochi i casi di "muri "di cartelloni lunghi decine di metri.
    Secondo me è inutile e ormai sbagliato mostrare volontà di collaborazione con l'ex 8° dipartimento, si rischia di diventare complici.
    Ma vi pare che chi ha permesso questo TSUNAMI di degrado e bruttezza non abbia studiato a tavolino con gli interessati (molto interessati..) come mettere a tacere con norme appositamente varate la legittima protesta dei romani indignati da tanto schifo?
    La CASTA...è questo il problema.
    Chissà quanto tempo ci vorrà per cacciarli via..
    Piazza del Popolo come Piazza Tahrir al Cairo!
    Cacciarli via e fargli restituire il maltolto!
    Ma nel frattempo stanno mettendo il bavaglio alla Magistratura.
    Cosa volete che siano per questi gentiluomini 200.000 cartelloni che umiliano la storia della nostra città.

    RispondiElimina
  10. fitz cosi mi piaci.

    RispondiElimina