domenica 14 settembre 2014

Stamattina il Retake di Piazza San Cosimato. Bastacartelloni fa un sopralluogo e segnala quello che non va ai Pics

In occasione dell'evento di Retake di questa mattina a Piazza San Cosimato, Bastacartelloni ha mandato un suo inviato per controllare come si presenterà la zona che sarà pulita dai volontari.

Una zona che conosciamo bene, visto che abbiamo denunciato più volte in passato le sue condizioni, chiedendoci se il I municipio ne avesse piena contezza. Ieri abbiamo fatto un sopralluogo nelle vie del rione storico più frequentato dai turisti e vedere com'è ridotto.

In appoggio ai volontari di Retake, abbiamo deciso di mappare le scritte sui muri e i manifesti da rimuovere, che abbiamo segnalato con un messaggio ufficiale ai Pics.

Piazza San Cosimato, area giochi "Claudio"







E visto che stavamo lì, abbiamo improvvisato un'azione di manutenzione civica.


Per la cronaca, le auto sulla piazza erano come sempre parcheggiate in divieto...ovunque


Intanto i vandali hanno già marchiato il muro appena ripulito tra Piazza San Calisto e S. Maria in Trastevere



Geniale il mezzo dell'Ama ricoperto dai graffiti che pulisce il sagrato della Basilica.


Numerose locandine abusive che da SETTIMANE pubblicizzano i concerti della Chiesa Valdese di Via IV novembre sulle cassette dell'Acea. Qualcuna l'abbiamo rimossa noi


Accanto all'entrata della Basilica di S. Maria in Trastevere...


Constatato che le locandine sono lì da almeno un paio di settimane, sorge una domanda di natura tecnica: i vigili dei Pics fanno delle perlustrazioni nei quartieri centrali e periferici, a cadenza settimanale, così da verificare se ci sono scritte e affissioni abusive da sanzionare?

Ma se i Pics, come sappiamo, sono oberati di lavoro, non sarebbe il caso che cittadini e istituzioni municipali li aiutassero? Bene. Al momento non c'è un addetto che nei municipi si occupi di vigilare sullo stato del decoro.

Per quanto riguarda i cittadini, Retake insegna che ce ne sono tanti di buona volontà. Ma altri sono abituati e rassegnati al degrado e allora: perché non provare e sensibilizzarli con una campagna di educazione e responsabilizzazione civica, magari dal titolo "Difendi anche tu la Grande Bellezza di Roma, segnalaci quello che non va"? Un'idea per il sindaco e l'assessore Marino




Qui potete vedere le condizioni ignominiose dei muri dei vicoli e delle stradine di Trastevere



Via del Politeama. Sempre piena di manifesti che non vengono mai rimossi e sanzionati perché tanto poi ce li rimettono (nostra ipotesi). Strano atteggiamento da parte dell'Ama e del Comune.




Abbiamo segnalato anche questi, così che d'ora in poi la via sarà inserita tra quelle da ripulire dall'Ama.

Concludiamo con un augurio a tutte le persone che quest'oggi si ritroveranno con Retake Roma per pulire Piazza San Cosimato da adesivi e quant'altro.

GRAZIE RAGAZZI, SIAMO TUTTI CON VOI!

5 commenti:

  1. Il mezzo AMA taggato viene dal deposito di via Bellani che è una rimessa chiusa e al coperto. Come sarà che è in quelle condizioni?

    RispondiElimina
  2. Volontari Decoro Tredicesimo14 settembre 2014 19:20

    Domani pomeriggio incontreremo l'assessore all'ambiente Ivan Errani per discutere le modalità con cui i volontari del municipio XIII potranno supportare Romanatura e i vigili del 14° municipio nel controllo del parco del Pineto, divenuto negli ultimi anni terra di nessuno con conseguente aumento di tutte le forme di degrado.
    Proporremo l'istituzione di un responsabile del decoro a cui poter fare riferimento.
    E' una lunga strada ancora in salita ma il "virus della bellezza" si sta diffondendo

    RispondiElimina
  3. povera trastevere mamma mia che disastro!

    RispondiElimina
  4. Ma dopo l'intervento dei cittadini di Retake è migliorata la situazione? E i pics hanno risposto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Associazione Bastacartelloni-Francesco Fiori16 settembre 2014 10:24

      Sicuramente la situazione è migliorata, conoscendo la bravura dei "retakers". Ma ora è anche compito del I municipio e dell'Ama controllare che non risporchino e visto che lo faranno comunque, provvedere all'immediata pulizia. Non pretenderemo che dopo le pulizie, anche il controllo e la vigilanza siano affidati in maniera esclusiva ai cittadini? Senza che questi vengano "riconosciuti" dal Comune, poi. Comunque i Pics non ci hanno ancora risposto.

      Elimina