lunedì 6 agosto 2012

Presto tutto questo potrebbe diventare realtà

Senza indignazione, senza lotta, senza vigilanza da parte dei cittadini, ecco cosa accadrebbe a Roma.





Ringraziamo il lettore Sandro Fogli, fotografo professionista, per queste 'ammonizioni'! Dopo aver girato gran parte del pianeta ha sentito il bisogno di gridare il suo "Basta Cartelloni a Roma". Lo fa con il suo linguaggio, quello delle immagini. E non crediate che questo non possa accadere. Anzi........!!!

10 commenti:

  1. AGGHIACCIANTE!!!

    Particolarmente perché in effetti è molto meno improbabile di quanto si pensi. Basta vedere quanto le bancarelle-straccione e i camion bar sono al ridosso della fontana.

    RispondiElimina
  2. ALEMANNO E BORDONI SENZA VERGOGNA

    RispondiElimina
  3. certo questa è una esagerazione, una provocazione ma non credo sia andato molto lontano da quello che potrebbe accadere. se non si mette un freno alla voracità della mafia del degrado in questa città finisce male, ma proprio male.

    RispondiElimina
  4. Fantastico! Il totem giallo-nero della NuoviSpazi/VecchiAbusi con tanto di scritta "abusivo".
    L'artista non avrebbe potuto essere piu' realistico.

    alemanno-bordoni-cassone: sappiate che all'inferno c'e' un girone fatto apposta per voi. Riuscite ad immaginare cosa tocca ai dannati di quel girone o bisogna che vi spieghi l'utilizzo che vi si fa dei pali di sostegno dei cartelloni?

    RispondiElimina
  5. Due immagini bellissime, montate in maniera eccellente. Questo fotografo riesce a vedere attraverso il suo obiettivo quello che tanti di noi non vedono con i propri occhi. Quando il degrado avrà invaso ogni spazio vitale sarà troppo tardi.

    RispondiElimina
  6. Legio Aurelia invicta6 agosto 2012 14:03

    Gli oltraggi insopportabili alla gloria e alla storia di Roma
    perpretati dalla banda di guitti del Campidoglio reclama giustizia.
    L'anima di Roma, offesa, irrisa, dimenticata da questi miserabili mercanti E' VIVA e combatterà.

    ALEA IACTA EST

    RispondiElimina
  7. Senza essere un bravissimo fotografo (complimenti per le immagini!!!), andando a Fontana di Trevi si può ammirare il "lavoretto" della "onesta" e "seria" ditta Clear Channel che ha piazzato ben 2 dei sui "truffaldini" segnalatori di via uno a destra ed uno a sinistra della fontana, una strisciatina con su scritto "Fontana di Trevi" ed una bella pubblicità 1x1 sotto.....in pieno stile della antica piazza coi suoi antichi splendidi monumenti e le sue lastre di travertino con su scritto il nome di "Fontana di Trevi"....ma per paura che i turisti si perdessero (ahahahahahah) i benefattori della ditta si sono "sacrificati" a piantare due catafalchi nella piazza, ovviamente con la piena approvazione della Giunta Capitolina che vede di buon occhio 2-300.000 impianti pubblicitari "di pubblica utilità" sparsi per il centro storico più bello del mondo!!! E così eccoci ai 25 orologi di via del Corso (sono talmente vicini che bisognerebbe metterci la lancetta dei secondi perché qualcuno ne apprezzi l'"utilità" (!!!!!), i 25 segnalatori di via sempre a via del Corso (per la maggior parte della solita Clear Channel) o i 50 impianti pubblicitari (SI SI SONO 50 TRA OROLOGI, INDICATORI DI VIA E "UTILISSIMI" PARAPEDONALI!!!!!) presenti nella cortissima via Arenula, ECC. ECC. .....a quando una bella azione dimostrativa davanti alle migliaia di turisti della Fontana di Trevi?????? Sempre buoni cartelloni a tutti da Manusardi

    RispondiElimina
  8. Infatti l'invasione dei cartelloni è già presente in centro storico ma in altre forme. Non si capisce a cosa servano le paline orologio nel 2012 o gli indicatori stradali sotto alle targhe toponomastiche. E' una presa in giro. Poi c'è una riflessione che vorrei fare: ma secondo voi, le sfilze di 4x3 o i cartelloni gialli, fuori dal centro storico sono accettabili?!??

    Per me NO. I cartelloni di quel tipo e posizionati uno accanto all'altro, sono incompatibili con le moderne concezioni di outdoor advertising e penalizzanti sotto il profilo estetico in ogni zona della città, non solo in centro! Anche gli altri municipi devono essere salvaguardati!

    RispondiElimina
  9. Perchè non ci mettete a fianco la foto del cartellone di castel sant'angelo (quello segato)? Tanto per far vedere che la realtà non è poi così diversa.
    stefano

    RispondiElimina