sabato 4 dicembre 2010

Riceviamo e pubblichiamo - Dal Municipio XI

Gent.me/i,
di seguito trovate il comunicato del Presidente del Municipio Roma XI,
Andrea Catarci: Cartelloni: Mobilitiamoci contro l oscuramento del blog
Cartellopoli.
Grazie.
Massimo Reggio
Settore Comunicazione
Presidenza Municipio XI
06.696.11.219 - 349.7404826

Cartelloni: Mobilitiamoci contro l'oscuramento del blog Cartellopoli
Comunicato Stampa del 4 dicembre 2010



Dal febbraio 2010 il blog Cartellopoli è stato un prezioso strumento di
informazione e comunicazione nell ambito della protesta contro i
cartelloni selvaggi, mettendo insieme foto, contributi, lettere, rassegne
stampa, comunicati, raccogliendo firme per la Delibera di Iniziativa
Popolare e raccontando le azioni dei cittadini contro gli impianti
pubblicitari che deturpano Roma. Proprio aver pubblicato le immagini di
uno dei tanti blitz ha comportato l oscuramento ed il sequestro del sito
dal 1 dicembre, con una ditta che ha accusato Cartellopoli di istigazione
ai danneggiamenti subiti dai loro impianti
Siamo veramente all assurdo: le 310 aziende di affissione non incappano
quasi mai neanche nelle sanzioni previste da quella Delibera 37/09, voluta
dalla Giunta Alemanno, che ha dato il via allo scempio della città, mentre
chi fa della denuncia e del sostegno democratico ad una battaglia la sua
stessa ragion d essere viene cancellato. Altrettanto incredibile è che i
presunti danneggiamenti di qualche impianto siano così tutelati mentre
quelli subiti dalla Pubblica Amministrazione, in termini di marciapiedi
bucati e divelti, di restrizione alla libertà personale di camminare sugli
stessi, di oltraggio a quel bene dell umanità che è il Parco dell Appia
Antica, a tutt oggi non siano tenuti in nessuna considerazione: infatti
non ha ancora avuto seguito l esposto, con allegati verbali di Polizia
Municipale e Guardiaparco, che il Municipio Roma XI ha presentato sette
mesi fa, come parecchi altri presentati contro le ditte.
Nelle ultime settimane il Municipio Roma XI ha prima organizzato un
incontro di discussione e poi il Consiglio municipale aperto sul tema
della bonifica necessaria di Roma da quei cartelloni che proprio
Cartellopoli stima in 150.000. Oggi, unendoci al coro di indignazione per
lo scandaloso oscuramento di una preziosa voce democratica, si ritiene
fondamentale la difesa della significativa esperienza e si propone di dar
vita, sempre nel Municipio Roma XI, ad un altra assemblea, pubblica e di
solidarietà, con i materiali e lo spirito battagliero che ha
caratterizzato Cartellopoli fin dal primo giorno.

Andrea Catarci (SeL), Presidente del Municipio Roma XI

8 commenti:

  1. Catarci, eccezione alla regola dell'Ignavia qualche volta collusa, quasi sempre semplicemente pavida e menefreghista

    RispondiElimina
  2. Andrea Catarci for president!
    Qui non si tratta di facili populismo o demagogia ma bensì di genuina vicinanza con le richieste ed i bisogni dei cittadini.
    Ah ... ce ne fossero altri così ...

    RispondiElimina
  3. Qualcuno informa i cittadini..Trafiletto di V.Forgnone pagina VII su Repubblica pagine di Roma.
    Grazie Valeria da un cittadino che ancora crede nello Stato di diritto!
    La battaglia continua!

    RispondiElimina
  4. La situazione: ogni marciapiede e spartitraffico qui a Roma è occupato dai cartelloni che violano la legge e deturpano l'aspetto della città.
    -
    I giornali: non si ribellano, si dicono "orgogliosi di essere romani" e poi non fanno niente per proteggere la città.

    RispondiElimina
  5. Legio XI Claudia Pia Fidelis5 dicembre 2010 13:53

    All'assemblea di CATARCI dovranno rimanere solo posti in piedi.

    RispondiElimina
  6. Non è colpa della giornalista, ma l'articolo di Repubblica di oggi è solo un grande regalo ai cartellonari. Fa una sconfinata tristezza vedere che le mani di queste persone arrivano fino all'ultimo desk di redazione di un giornale che dovrebbe avere come sua mission il dare voce alla società civile. Viene male allo stomaco nel vedere come un pezzo transita dalla prima pagina ad un trafiletto depurato di tutte le sue parti più significative...

    RispondiElimina
  7. Le ditte che mettono i cartelloni abusivi hanno fatto chiudere un sito che giustamente li denuncia e i giornali che fanno?
    -
    http://www.rassegnastampa.comune.roma.it/PDF/2010/2010-12-05/2010120517342132.pdf
    -
    Un trafiletto su Repubblica e gli altri giornali manco ne parlano.

    RispondiElimina
  8. Ma anche gli altri Presidenti di Municipio perchè non fanno una dichiarazione simile che costringa la stampa a parlarne con la dovuta importanza, vista la gravità ?

    Forse solo gelosia di Catarci ?

    Tristezza e disgusto senza fine.

    RispondiElimina