venerdì 14 dicembre 2012

Un fine settimana pieno di appuntamenti: gli alberi alla Serpentara e le giornate della cortesia

Per i militanti antidegrado questo week end c'è molto da fare. Cominciamo dalla questione degli alberi tagliati nella rotonda di via Titina de Filippo, alla Serpentara. Come ricordete banditi (presunti) cartellonari mozzarono 8 tigli di alto fusto perchè coprivano degli orrendi cartelloni irregolari.
Alla fine anche questa battaglia è stata vinta dalla legalità: i cartelloni sono stati tutti eliminati. E domenica, 16 dicembre, dalle ore 10.00, il Cdq Serpentara assieme alla Fondazione Insieme per Roma, ripianteranno 6 magnolie. Un bel gesto e un ottimo segnale. Tutti possono partecipare.

Domenica 16, rotonda via Tina Pica
6 magnolie al posto dei cartelloni


Questo week end è poi dedicato alle 'giornate della cortesia', iniziative in tutta la città a favore del decoro e contro il degrado. Sono molti gli appuntamenti nelle scuole, nei parchi, nelle strade romane. Vi segnaliamo tra gli altri, il "Clean Up", la mobilitazione per rupulire un quartiere, in via Francesco Morandini, zona Vigna Murata, sabato 15 alle 9.30

Sabato 15 ore 9.30 Clean Up,
via Morandini,
scuola De Pinedo

e soprattutto il Decoro Day del 18° Municipio al quale partecipa direttamente la nostra Associazione Basta Cartelloni-Francesco Fiori, assieme a Cittadinanzattiva Aurelio, Riprendiamociroma, Volontari 18° Municipio e il coordinamento della presidenza del Municipio.

Non mancate

Sabato 15, 0re 10.00
Decoro day Montespaccato
Piazza Cornelia


6 commenti:

  1. Come è andata la conferenza stampa ?

    RispondiElimina
  2. Basta Cartelloni-redazione14 dicembre 2012 16:01

    All'anonimo che chiede della conferenza stampa. E' andata discretamente bene. De Luca, Vas e Basta Cartelloni hanno spiegato le rispettive posizioni. Forse questa sera alle 19.30 sul Tg3 Lazio saranno trasmesse delle brevi interviste anche a noi. Maggiori dettagli nelle prossime ore.

    RispondiElimina
  3. Quindi immaginiamo posizioni non unitarie. Questo complica un po' le cose..cmq attendremo dunque i dettagli delle prossime ore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente ti sbagli anonimo. Siamo uniti più di quello che pensi contro il grande Scempio dei Cartelloni. Vogliamo dire Basta a quest'invasione di orribili e dannosi impianti che ci ritroviamo sulle strade, in favore di una riforma del settore che preveda finalmente una minore superficie espositiva e quindi meno cartelloni, più di qualità e rispettosi dell'ambiente e delle regole.

      Elimina
  4. Attendi..attendi..e gli altri si fanno il culo da tre anni.
    Sempre gli stessi, che ormai dedicano parte della loro vita a questa infinita battaglia mentre grilli e cornacchie commentano sempre negativamente.
    Poi devono sentire i "grilli parlanti" che esigono "posizioni unitarie" quasi che questa fosse la lotta di Liberazione dal nazifascismo(e neanche allora le posizioni erano unitarie..)

    RispondiElimina
  5. Basta Cartelloni-redazione14 dicembre 2012 22:44

    Solo per chiarire all'anonimo che si domandava se le posizioni non fossero unitarie. Forse nella fretta abbiamo scritto male il precedente commento: non intendevamo dire che le posizioni degli intervenuti alla conferenza stampa fossero diverse. Tutt'altro. Ovviamente Athos De Luca ha fatto un intervento di carattere politico (come è giusto che sia) mentre le Associazioni (Vas e Basta Cartelloni) parlano a nome dei cittadini senza colori di partito. Ma l'obiettivo e' del tutto comune e anche la strada per giungere all'obiettivo. Il movimento sta marciando unito e porta avanti una lotta estenuante da anni sperando di arrivare al risultato che la città merita: decoro e legalità.

    RispondiElimina