mercoledì 24 novembre 2010

Al XV Municipio Delibera con il vento in poppa....anzi, di più

Anche in XV Municipio la nostra proposta di delibera popolare ha ottenuto un percorso netto, per dirla in termini ippici. Anzi, in questo Municipio l'Assessore alle Politiche del Commercio Claudio Camilli, e con lui tutta la maggioranza di centrosinistra, hanno voluto proporre un ordine del giorno collegato alla proposta di Iniziativa Popolare, comprendente due punti fondamentali, per sottolineare l'esigenza dei Municipi di partecipare attivamente alla costruzione dei piani regolatori e di localizzazione, oltre che all'opera di contrasto all'abusivismo pubblicitario.
Al momento delle votazioni il Presidente del Consiglio, Fabio Fadda, ha potuto constatare il parere favorevole bipartisan di tutti i presenti (15 su 15), espresso sia sulla  delibera che sull'ordine del giorno ad essa collegata.
Riportiamo di seguito il testo dell'Ordine del Giorno che in questo Municipio ha fatto la differenza.

....Visto
 che  l'articolo 54, comma 4 del Regolamento del Consiglio Comunale prevede che in nessuna fase del procedimento di esame sia ammessa la presentazione di emendamenti in ordine a proposte di iniziativa popolare.
Ritenuto
che pur condividendo il contenuto della predetta proposta la stessa risulta comunque non considerare a pieno l'esigenza di partecipazione dei Municipi nella costruzione dei piani regolatori e di localizzazione e nell'azione concreta di contrasto all'abusivismo pubblicitario.
Il Consiglio del XV Municipio
Propone all'assessorato competente di prevedere ulteriori modifiche al regolamento recante le norme in materia di esposizione della pubblicità, in particolare:
Agli art. 19 e 20 del regolamento, aggiungendo il seguente comma:"L'amministrazione comunale convoca una conferrenza di servizi con i rappresentanti degli uffici municipali che esprime un parere vincolante sul piano regolatore e sui piani di localizzazione".
All'art. 32 del regolamento, aggiungendo il seguente comma:" In adempimento di quanto al comma 1, i Municipi possono costituire dei nuclei o unità operative destinate a contrastare il fenomeno dell'abusivismo; il Comune destina a tal fine le risorse economiche da conferire ai municipi per attuare detto contrasto, in particolare per le rimozioni o l'oscuramento degli impianti abusivi o illegittimi".
Francescof

4 commenti:

  1. Legio XI Claudia Pia Fidelis24 novembre 2010 18:37

    In questo municipio insiste buona parte del vincolo paesaggistico della Tenuta dei Massimi, attualmente martoriata dai cartelloni pubblicitari. Ne avranno da rimuovere....

    RispondiElimina
  2. Ottimo!
    Un sincero ringraziamento al Consiglio del Municipio XV.

    RispondiElimina
  3. Grazie ai consiglieri del mio municipio che hanno capito la grande importanza della delibera popolare per il nostro territorio.
    Adesso Piano regolatore, rimozione impianti posti in violazione del CdS e vincoli paesaggistici e un bando di gara per affidare la gestione dei cartelloni a una o poche ditte in tutta Roma.

    RispondiElimina
  4. MUNICIPIO IV : RIMOSSI DAI VIGILI 25 PALI PUBBLICITARI
    24 Novembre 2010 15:23 CRONACHE

    Roma - Oggi e' stata portata a termine la rimozione di 25 pali impiantati nelle principali vie del IV Municipio che sarebbero stati utilizzati per l'esposizione di striscioni pubblicitari. Gli agenti del Reparto Affissioni e Pubblicita' del IV Gruppo della Polizia Municipale, diretti dal comandante Renato Marra, avevano iniziato l'opera di rimozione 20 giorni fa, dopo che l'Amministrazione Comunale aveva revocato la concessione. Motivo della revoca, la difformita' alle attuali disposizioni in materia di affissioni. In sostanza le nuove norme non prevedono piu' la possibilita' di fare pubblicita' sulla strada con questo sistema. (Omniroma)

    Mc Daemon

    RispondiElimina