venerdì 13 febbraio 2015

Tutte le bancarelle a Termini sono irregolari. Parola del Primo Municipio



Non era così difficile capire che l'immondo suk che invade le banchine dei bus a Termini è fuorilegge. Bastava farsi due passi sulla piazza dei Cinquecento per rendersi conto di dove sia arrivato il commercio ambulante a Roma, del livello di arroganza e strafottenza dei titolari delle licenze, convinti di poter fare tutto e il contrario di tutto.

Ma questa volta la conferma ufficiale arriva dalla Polizia di Roma Capitale che assieme ad alcuni rappresentanti della Commissione Commercio del Primo Municipio hanno verificato che nessuna delle bancarelle presenti è regolare. Alcune dovrebbero operare in altre zone di Roma. Tre erano completamente prive di licenza, mentre altre tre hanno piantato le tende a Termini da anni nonostante dovrebbero essere itineranti.

Tutte le bancarelle poi occupano uno spazio maggiore del dovuto, provocando pericolo per i passanti.



Nello scorso mese di agosto avevamo avanzato la proposta di una banca dati pubblica per gli ambulanti, sull'esempio di quanto fatto per i cartelloni. E avevamo chiesto si cominciasse da Termini proprio per il grave rischio causato dall'invasione attuale. A nostro avviso, le vie di fuga sono ostruite dagli stand. Nella malaugurata ipotesi di un bus che prenda fuoco accanto ad una banchina, la possibilità di restare intrappolati è molto alta.



Ora l'assessore municipale Pescetelli promette di mandarli via. Sarebbe ora di ridare decoro a una piazza che rappresenta la prima immagine della città per i turisti che arrivano in treno. Ma sarebbe anche ora di riportare legalità in un settore che continua a crescere a dismisura come un tumore senza cura. E che - proprio come un tumore - sta uccidendo quei commercianti onesti che non potranno mai far fronte ad una concorrenza tanto sleale.

FG

10 commenti:

  1. A Termini tra sbandati e mercatini abusivi viene il vomito

    RispondiElimina
  2. si risolverà questa situazione? certo, ma alla romana, si legalizza il tutto ed è fatta, si scrive una bella delibera di giunta in cui si dice che per salvaguardare l'occupazione, consentire l'integrazione delle categorie più svantaggiate, garantire l'accoglienza a chi proviene da altri paesi, visti i diritti acquisiti, etc. si prende atto della situazione pre esistente e si ratifica l'occupazione di suolo pubblico.

    RispondiElimina
  3. Ragazzi ma stiamo scherzando? Bancarelle su banchine del bus e ci voleva il 1 Municipio a dire che erano irregolari? Ma non li hanno gli occhi o forse è solo che chi le gestisce è impicciato con uno al municipio ed ora questo sporco patto è venuto meno con conseguente grido allo scandalo per il suk di termini?

    Abbiamo perso ogni dignità, finché la cittadinanza non si fa sentire ce lo meritiamo questo schifo.

    RispondiElimina
  4. Se finisce come dice wanderobo io espatrio per sempre

    RispondiElimina
  5. La cosa che dà la misura del baratro in cui siamo finiti è che una volta che il Municipio certifica che tutte le bancarelle sono abusive nulla cambia. Sono appena passato per Termini e la gran parte dei banchi sono ancora lì. Cosa aspetta l'amm.ne per dare segnali chiari di cambiamento?

    RispondiElimina
  6. SEGNALAZIONE:
    ISTALLATO NUOVO CARTELLONE 4x3 IN VIA ANGELO BELLANI ANGOLO LUNGOTEVERE DEGLI ARTIGIANI IN VIOLAZIONE DI TUTTE LE REGOLE DEL CDS: OBLIQUO RISPETTO ALLA SEDE STRADALE, IN CURVA, IN POSIZIONE PERICOLOSA, CON UNO DEI "TUBI INNOCENTI DI SOSTEGO" LUNGO OLTRE MISURA CHE SPUNTA DA DIETRO IL CARTELLONE.

    INOLTRE PIANTUMATI DA PUBLIROMA BEN 4 NUOVI CARTELLONI 4x3 (DUE APPAIATI PRIMA E DUE APPAIATI POCO DOPO) IN VIA PORTUENSE ALTEZZA SAN CAMILLO (prima dell'ingresso principale) SUL MARCIAPIEDI GIA' SATURO DI CARTELLONI DOVE FINO A POCO TEMPO FA SOSTAVANO ANCHE I MEZZI DELL'AMA.

    Mc Daemon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Redazione Bastacartelloni15 febbraio 2015 07:40

      Bene, mandaci le foto con targhetta identificativa, Mc Daemon. Grazie

      Elimina
  7. Stavo guidando, per cui non sono riuscito a fare foto. Comunque cerchero' di farle piu' avanti.
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  8. Ah bene, il municipio si accorge dell'evidenza dopo ANNI di denunce dai blog cittadini? Che Speedy Gonzales!

    RispondiElimina
  9. Intanto pare che il I Municipio - essendosi accorto dei reiterati abusi- abbia disposto un controllo di tutti gli impianti PUBLIROMA (cornice vede) disseminati abusivamente a Testaccio e nei dintorni dell'ex mattatoio. (Da RomaToday di oggi)
    Sarebbe il caso che controllassero anche gli altri abusivamente collocati da questi soggetti proprio in questi giorni tra la zona Ostiense e Portuense.

    RispondiElimina